13 novembre 2018

ZTL notturna, una voce fuori dal coro

image_pdfimage_print

Riceviamo e pubblichiamo

Mi presento sono Vania Focardi proprietaria di un’attività commerciale che non riesce a far sentire la propria voce a favore della ZTL notturna.
Avendo un piccolo locale davanti ad un colosso della cosidetta Movida Fiorentina, oltre a pagarne i danni in termini di clientela continuamente disturbata dai bagordi che ogni sera vengono proposti dalla clientela altrui, non si riesce a interloquire nella discussione pubblica in quanto non si trovano referenti che vogliono sostenere i locali favorevoli alla ZTL notturna.
I giornali sono pieno di articoli che continuamente si fanno portavoce dei cosidetti “benefattori ” di Firenze (proprietari dei vari locali fiorentini che voi tutti conoscete molto) che sembrano salvare l’economia locale attraverso i loro “punti luce” come definiscono i loro locali, o arrogarsi il compito di tutelare i turisti dai ” cattivi” che distruggono, stuprano e drogano gli avventori, impuniti e tutelati dal fatto che dalle h 23.00 alle h 03.00 di tre giorni la settimana non possono circolare le macchine nel centro storico di Firenze.
Mi piacerebbe che queste ipocrisie venissero smentite un pò più spesso sia dai giornali che dai politici che devono lavorare su questi argomenti togliendo tempo a fatti ben più importanti che Firenze e le varie politiche Governative impongono.
SI alla ZTL notturna , non solo come atto dovuto ai residenti, ma soprattutto come atto civile di vivibilità cittadina come già è presente in tutte le grandi capitali d’Italia e d’Europa.
Distinti saluti
Focardi Vania

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *