13 novembre 2018

Voragine cantieri Tav a Bologna, De Zordo: "Cos'altro serve per fermarsi qui a Firenze?"

image_pdfimage_print

Riceviamo e pubblichiamo

Comunicato stampa perUnaltracittà- lista di cittadinanza
Voragine cantieri Tav a Bologna, De Zordo: “Cosa altro deve succedere per fermarsi qui a Firenze?”

Invitiamo i pasdaran del tunnel sotto Firenze e della stazione Foster a valutare cosa è successo in queste ore a Bologna, in via Carracci, dove Ferrovie sta realizzando una stazione sotterranea analoga a quella fiorentina: una voragine di 15 metri di diametro e profonda 3 si è improvvisamente aperta questa notte e solo per fortuna non ci sono stati feriti. Ecco la tanto sbandierata sicurezza dell’opera!
Quando gli esperti hanno detto che questo tipo di lavori sono comunque rischiosi, e che le precauzioni non erano sufficienti, sono stati additati come catastrofisti che si oppongono a un presunto progresso. Proviamo ad immaginare ora lo scenario delle foto di Bologna portato in viale Don Minzoni, o in viale Lavagnini. Proviamo a pensare che sopra quella voragine ci poteva essere un edificio. E poi se se ne ha il coraggio si vada avanti, anziché valutare seriamente l’alternativa del passaggio in superficie. Ma deve essere chiaro, con nome e cognome, chi è responsabile di questa scelta. Oggi, senza trincerarsi dietro a verbali di 15 anni fa, perchè oggi ci si può ancora fermare.
—————-
Le foto della voragine http://bologna.repubblica.it/cronaca/2010/11/10/foto/voragine_cantiere_alta_velocit_stazione_bologna-8948851/1/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *