"Un’altra musica in Comune". Tre giorni a Pisa con le liste di cittadinanza di tutta Italia

image_pdfimage_print

L’incontro tra le liste di cittadinanza che dal basso costruiscono una nuova politica municipale, fondata sui diritti e i beni comuni. C’è anche la fiorentina perUnaltracittà tra le molte esperienze nazionali che per tre giorni a Pisa, da oggi a domenica, si incontrano all’interno dell’iniziativa “Un’altra musica in Comune” per confrontarsi e discutere della sperimentazione di nuove forme di democrazia partecipata e di pratiche di amministrazione alternative alla politica delle larghe intese, che devasta il paese e comprime i diritti.

Oltre a perUnaltracittà, con Ornella De Zordo che interverrà sabato alle 9.00 in “Eresie amministrative”, discussione con Sandro Medici della Repubblica Romana, ci sono Ancona Bene Comune, Appello per L’Aquila, Brescia Solidale e Libertaria per i Beni Comuni, Brindisi Bene Comune, Cambiamo Messina dal basso (del sindaco Accorinti), Cittadinanza e Partecipazione di Feltre, Imperia Bene Comune, Sinistra per Siena e i “padroni di casa” pisani di “Una città in comune”. Il programma è disponibile su www.unacittaincomune.it. L’iniziativa si svolgerà presso il Polo Carmignani in Piazza dei Cavalieri.

Nell’appello che convoca la tre giorni – aperta a tutte le esperienze territoriali e alle realtà politiche e sociali interessate – si legge: “Siamo governati da politiche europee di austerità che producono l’impoverimento di un numero sempre maggiore di persone, generando sfiducia, isolamento, paura – una dinamica che indebolisce sempre di più il tessuto sociale e contribuisce a peggiorare la qualità della vita. Ma c’è qualcuno che nelle città lavora a una prospettiva diversa, fatta di giustizia sociale, di solidarietà, di accoglienza e di autorganizzazione dei cittadini e delle cittadine.

>>> l’articolo prosegue dopo il video

[youtube]iPBP3vwYhKs[/youtube]

E’ questo lo spirito con cui nelle scorse elezioni amministrative sono nate, in tutta Italia, diverse liste di cittadinanza, che si caratterizzano per la loro alterità e autonomia rispetto al ceto politico e ai poteri.

Nei mesi passati questi laboratori politici – presenti a Pisa, Roma, Ancona, Siena, Messina, Brescia e poi Brindisi, Firenze, Imperia e l’Aquila – hanno avviato i primi passi di un percorso comune di confronto e scambio sulla politica territoriale. forti e clientelari che governano le città. Si tratta di percorsi che uniscono l’attivismo sociale, le pratiche dei beni comuni, le lotte per il diritto all’abitare, esperienze amministrative innovative e spazi sociali e culturali.

Oggi da queste esperienze parte un invito a tutte le liste di cittadinanza che già esistono e a tutte le esperienze sociali e politiche che stanno discutendo se candidarsi alle elezioni amministrative del 2014, per incontrarsi a Pisa e scrivere un nuovo pentagramma del comune, fondato sulla cooperazione, sulla solidarietà, sulla democrazia dal basso e su un rinnovato welfare municipale.

Per mettere in comune buone pratiche amministrative, per creare forme di cooperazione, per costruire risposte plurali ma collettive alla crisi economica, sociale e democratica che colpisce sempre più le città e i suoi abitanti, stretti tra i tagli agli enti locali e i vincoli feroci dei patti di stabilità, occorre inventare tutta un’altra musica”.

Primi proponenti: Ancona Bene Comune – Appello per L’Aquila – Brescia Solidale e Libertaria per i Beni Comuni – Brindisi Bene Comune- Cambiamo Messina dal basso – Cittadinanza e Partecipazione (Feltre) – Imperia Bene Comune – Una città in comune (Pisa) – Repubblicana Romana – Sinistra per Siena – perUnaltracittà – lista di cittadinanza (Firenze)

Per adesioni: unaltramusica@gmail.com 3398030898
Per il programma e tutte le info: www.unacittaincomune.it
Sostieni le spese organizzative dell’iniziativa con una donazione cliccando: http://www.shinynote.com/organizzazione/358/pisa-in-comune

***

PROGRAMMA DELL’EVENTO

Venerdi  22 novembre
– Ore 21:00 Voci per una nuova musica: “Beni comuni, giustizia sociale, autogoverno”, con Grazia Naletto, Livio Pepino, Gabriella Stramaccioni, Guido Viale

Sabato 23 novembre
– Ore 9:00 Duetto: Eresie amministrative, con Sandro Medici e Ornella De Zordo
– Ore 10:30 Intermezzo: Intro Workshop
– Ore 11-17 Orchestra: Tavoli paralleli
Alle percussioni – Spazi della città #casa  #patrimonio #alienazioni
Ai fiati – Servizi della città: #trasporti #acqua #rifiuti
Agli archi – Bilancio della città: #debito #stabilità #tassazione
– Ore 18 Accordi
Brainstorming su welfare municipale
Dire fare comunicare
– Ore 21:00 Il concerto
Performance musicale e artistica

– Domenica 24 novembre
Ore 9:00 Sinfonia: Assemblea plenaria

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *