Una palude di rifiuti

image_pdfimage_print

Negli ultimi anni molto si è parlato di “riqualificazione urbana” delle Piagge: tanti miliardi spesi e da spendere, tanti progetti realizzati e da realizzare (ma soprattutto da sbandierare in giro per il mondo!)…
Ma pare che non tutto questo territorio sia degno di essere riqualificato.
C’è infatti un punto del rione che da tempo versa in una situazione di forte degrado: sto parlando del tratto di via S. Donnino compreso tra via Nave di Brozzi e via Campania; se vi transitate, non perdetevi lo spettacolo dell’“ameno” susseguirsi di mucchi di rifiuti sparsi tra l’erba alta.
Soprattutto dove c’è il cancello d’ingresso alla cosiddetta “Palude delle Piagge”, ovvero l’ex cava di rena abbandonata di cui proponemmo qualche tempo fa l’espropriazione e la trasformazione in oasi naturalistica urbana. Questo nostro sogno non è stato realizzato, in compenso però continua a crescere la quantità di rifiuti presenti.
La cosa “tragicomica” è che questo è accaduto e continua ad accadere nonostante su quel tratto di strada transitino ogni giornodecine di mezzi del Quadrifoglio, diretti a o provenienti dall’ex inceneritore di S. Donnino; è accaduto e continua ad accadere nonostante la nostra segnalazione scritta, consegnata nel lontano maggio 2003 al “vigile di quartiere” di Brozzi per denunciare la presenza di questa discarica abusiva; è accaduto e continua ad accadere nonostante l’estate scorsa per una settimana ci siano stati proprio in questo punto lavori di rifacimento dell’asfalto e quindi mezzi ed operai per rimuovere i rifiuti…
Insomma, il degrado di questo pezzo di Piagge è vergognoso non solo in quanto indice di inciviltà di coloro che vi hanno gettato e continuano a gettarvi rifiuti, ma anche perché nessuno di coloro che dovrebbero intervenire si decide a farlo!
Ma forse adesso basterà fare una telefonata all’Ufficio Piccole Cose…!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *