Una storia disegnata. Per capire in che razza di paese viviamo ecco Graphic News

image_pdfimage_print

L’ultimo approfondimento si intitola “ settanta anni dopo, sui luoghi, le “ville tristi” appunto, diffuse un po’ in tutta Italia, dove fascisti e nazisti torturavano partigiani e resistenti per estorcere loro informazioni e fermare il movimento che il 25 aprile 1945 avrebbe portato alla Liberazione. Un argomento, quello della tortura, ancora irrisolto per un Paese come il nostro che non riesce a cancellare il retaggio fascista dal suo codice penale e conseguentemente a far crescere i diritti civili e della persona come succede nelle vere democrazie.

diazdi Cristiano Lucchi per l’Altracittà

A pubblicare questa storia italiana è il sito Graphic News che si definisce “il primo portale nativo digitale di informazione a fumetti“. Il disegno diventa così il cardine di tutto il lavoro svolto dalla cooperativa bolognese Pequod che promuove il progetto. L’anima sono quattro persone – provenienti dal mondo del fumetto, del giornalismo e della comunicazione – che hanno in comune la passione civile e il desiderio di utilizzare il graphic journalism come nuova lente per osservare il mondo e soprattutto per raccontarne la complessità in modo accessibile e leggero, senza però perdere di profondità. Tra di loro anche il fiorentino David Biagioni.

Non è un caso che una delle più recenti infografiche pubblicata da Grafic News si intitoli “Mediterraneo” e verta sull’immane tragedia della migrazione verso la Fortezza Europa. Curata da Pietro Scarnera ci aiuta a capire con dati autorevoli provenienti da Watch the Med e Fortress Europe perché si continua a morire nel nostro mare di casa.

Per i fondatori di Graphic News il loro progetto è una vera e propria una scommessa, “la sua sostenibilità – dicono – va costruita insieme ai collaboratori e ai lettori, per far crescere questo spazio come un luogo partecipato, accogliente ed incisivo“. Per farlo insieme a loro gli indirizzi giusti sono questi: http://graphic-news.com/ | info@graphic-news.com.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *