Una palestra a Firenze: "Non iscriviamo albanesi"

image_pdfimage_print

da zona Rifredi; la vittima è un ragazzo di 16 anni di nome Steven. La denuncia viene della famigia di un amico del ragazzo. “Saputo dell’episodio ci siamo premurati di fare una verifica -dice Francesco Brandani il padre del ragazzo italiano amico di Steven; così mia moglie si è recata alla palestra ed ha cercato di iscrivere nostro figlio: per lui nessun problema (mentre a Steven era stato detto che “non c’era posto”), alla richiesta di chiarimenti di mia moglie la persona al desk le ha detto chiaramente che il problema riguardava la nazionalità di Steven”.
“Sono episodi che vanno denunciati -dice Francesco Brandani- perché a cader nel razzismo ci vuole un attimo, ci vogliono invece decenni per uscirne”.

Ascolta la testimonianza http://www.controradiolive.info/primopiano/noalbania11.mp3

0 Comments

  1. eva

    racismo.. dovevano fare una denuncia alla polizia cosi potevano chiedere anche i danni morali.. e rizarcimento
    che vergogna!!

    Reply
  2. Elisa

    Nella stessa palestra è successo anche a me a alla mia amica nel 2004. Volevamo iscriverci e ci hanno detto che per gli stranieri doveva riunisrsi il consiglio della palestra e poi decidere l’amissione…Ho pianto tanto e ho scritto alle Iene però non sono stata contattata. L’anno scorso invece, nella stessa palestra, mi sono iscritta perchè un amico mio (italiano) mi ha presentata alla palestra. Allora gli ho detto cos’era successo nel 2004 e loro si sono scusati e mi hanno assicurato che il personale era cambiato e che cose così non sarebbero mai più successe. Però già il fatto che mi avesse presentata un’amico sembrava una garanzia in più per loro… Speravo fossero cambiati…Leggere questo articolo mi mette tanta tanta tristezza…

    Reply
  3. Francesco

    Una vergogna per la città di Firenze……..spero che ci sarà una reazione forte contro questa sporcizia…..

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *