Ultimo numero dell’Altracittà, da cercare e regalare. Per sostenere la Comunità piaggese

image_pdfimage_print
la gente saluta Alessandro prima dell'ultima messa
la gente saluta Alessandro prima dell'ultima messa

E’ uscito il nuovo numero dell’Altracittà, con:

  • Intervista esclusiva ad Alessandro Santoro dal suo esilio forzato
  • Voci della Comunità: continuare senza Alessandro

  • Lettera di Francuccio Gesualdi al Vescovo Betori

  • Storia di una donna: il travagliato percorso di Sandra Alvino

  • Le cronache e le immagini del matrimonio, dell’ultima messa, delle proteste in piazza

  • Alcuni messaggi di solidarietà

Trovate il giornale in vendita nelle librerie:

  • Colonna, via F. D’Antiochia 15
  • Edison, piazza della Repubblica 27r
  • Feltrinelli, via de’ Cerretani
  • Il menabò, via Centostelle 5
  • La cité, Borgo S. Frediano 20r
  • Majakowski, presso CPA, via Villamagna 27a
  • e presso il negozio Arte Fuori Binario, via Gioberti 5r

Ricordate inoltre che è possibile sottoscrivere una quota per sostenere allo stesso tempo la Comunità delle Piagge e questa esperienza di informazione indipendente, ricevendo inoltre a casa il giornale.

Perché non regalare questa opportunità per Natale?

Scopri qui come fare http://www.altracitta.org/?page_id=2194

0 Comments

  1. massimo parrini

    Ora, non ho visto concretamente l’ultimo nr de L’Altracittà, quindi scrivo solo riferendomi a quanto leggo qua…

    Mi sembra di capire che per L’Altracittà in questi ultimi due mesi, in cui mi sembra che di quello che è accaduto ad Alessandro (più che alla Comunità delle Piagge) se n’è parlato abbondantemente, nel resto delle Piagge, della città, del mondo non è accaduto niente che meritasse almeno due righe.

    E riportando solo i messaggi di solidarietà e non anche le critiche…

    Mi limito a fare questa considerazione lasciando al libero pensiero di tutti i giudizi sull’apertura mentale e l’obiettività di questo atteggiamento…

    Umanamente comprensibile, certo, ma quanto giusto?

    Volevo comunque fare un complimento sincero (io lo sono sempre, non ho il dono dell’ipocrisia) alla Comunità dele Piagge perchè sta riuscendo a portare avanti le sue attività.
    Spero magari anche meglio di prima…

    Ciao!
    Massimo

    Reply
    1. red

      Caro Massimo, che siamo di parte l’abbiamo detto fino dalla fondazione del giornale. Il numero uscito, sì, è monografico sulla questione Santoro, perché ci pareva giusto rifare il punto e anche dare una prospettiva del futuro. Per qualcuno potrà risultare noioso, può succedere. Quanto al resto del mondo, dopo una – crediamo comprensibile – ubriacatura di notizie monotematiche, oggi il sito sta ospitando anche notizie di altro genere, e così continuerà a fare per il seguito. Aspettiamo anche le tue segnalazioni.

      Reply
  2. Donatella Elisacci

    Leggendo il commento del gentile Sig Massimo mi è sorta spontanea una domanda: perché chi esige –giustamente– di leggere intorno a ciò che nel mondo si merita “almeno due righe” non compra, oltre ad “Altracittà”, anche un qualsiasi quotidiano a tiratura nazionale?

    Naturalmente posso sbagliarmi, però non mi sembra si possa imputare ad “Altracittà” di non occuparsi del resto del mondo, anzi, per quel poco che ho visto, la Comunità delle Piagge si interessa in profondità del mondo nel suo complesso. Quel mondo più giusto e migliore che tutti vorremmo contribuire a costruire, perché è di questo che stiamo parlando, non è vero?

    Una nota personale: mi piace molto questo “essere di parte” di “Altracittà”, questo suo essere di una “parte” ampia, aperta, ecumenica, planetaria.

    Per Natale mi regalerò l’abbonamento.

    Cordiali saluti,
    donatella

    Reply
  3. massimo parrini

    Se la mia risposta alla “RED” non fosse stata censurata, per adesso, cara Donatella avresti già avuto risposte alle domande che mi poni.

    Una domanda te la faccio io: ma secondo te chi si “autoproclama” diverso dagli altri è bene che si comporti come quegli altri che critica?

    Comunque, Donatella, ti faccio sapere che io sono abbonato a: Carta, Altreconomia, .Eco, Modus Vivendi, Gaia, Il Consapevole, il Bollettino della Rete Radiè Resh, AAM Terra Nuova, ricevo Panda come socio WWF… Quindi come vedi non leggo solo L’Altracittà (anzi, l’ulitmo nr ancora non l’ho letto…).
    Ma su questo sito ed in questo articolo non si parlava di Repubblica ma de L’Altracittà, un giornale che dice di dare voce a chi non ce l’ha…

    Ciao e grazie del gentile!
    Massimo Parrini

    Reply
  4. donatella elisacci

    Gentile Massimo, poiché mi fa una domanda, rispondo, ma temo che si tratti di cosa che poco interessa, a questo punto, un pubblico più ampio di Lei che chiede, e di me che rispondo, e quindi mi scuso in anticipo con tutti gli eventuali lettori se occupo uno spazio che meriterebbe di essere speso meglio in altro modo.

    La mia risposta è tutta qui: non ho avuto l’impressione che Altracittà e la Comunità delle Piagge si autoproclamassero questo o quell’altro, ma che fossero sinceramente e profondamente impegnati a dare voce a realtà che altrimenti voce non avrebbero, e a costruire sentieri di futuro. Certamente nessuno è perfetto e onnisciente, né mi aspetto da un esperimento di giornalismo coraggioso e innovativo come questo che riesca a “coprire” tutto (o che lo voglia).

    In definitiva, personalmente sono rimasta molto più colpita da quello che c’è, in Altracittà e Le Piagge, che da quello che manca.

    Grazie di avermi fatto conoscere la Sua lista di abbonamenti. Fino dal suo primo post avevo comunque avuto l’impressione che Lei fosse persona colta e molto attenta.

    Un saluto cordiale,
    Donatella Elisacci

    elisaccid@libero.it

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *