Tronci-Montanari: a Firenze torna la realtà, suona la sveglia per i fiorentini

image_pdfimage_print

al Caffè Letterario de Le Murate a Firenze la presentazione incrociata dei libri “Le pietre e il popolo” (Minimum Fax) , di Tomaso Montanari, fiorentino, storico dell’arte e “Chi comanda Firenze” (Castelvecchi), di Duccio Tronci, fiorentino, giornalista. Coordina l’incontro Lorenzo Guadagnucci, organizza Alba Firenze.

***

montanariUn libro sulle disgraziate politiche culturali in corso in Italia, Firenze inclusa se non in testa; un altro che racconta il sistema di potere di Matteo Renzi e la sua ascesa basata su un efficiente apparato di propaganda e un’abile costruzione di una rete di sostenitori nel mondo dell’impresa, della finanza, dell’editoria. Sono libri irriverenti, fortemente critici con il “sistema Renzi”, assai poco indagato dai media nazionali e quindi mal conosciuto dai più.

Montanari mette in luce la vacuità e l’arretratezza delle politiche culturali della Firenze di Renzi, un sindaco che ha favorito un uso commerciale di basso livello delle risorse artistiche e architettoniche fiorentine. Tronci getta fasci di luce sull’ascesa soprattutto mediatica di un uomo politico professionista ancora giovane ma con trascorsi già corposi (segretario della Margherita, presidente della Provincia, sindaco): alla debole e poco significativa azione amministrativa, si è accompagnata la spasmodica ricerca del palcoscenico, con evidenti affinità, nel modo di comunicare e di fare politica, con il maestro del leaderismo mediatico contemporaneo: Silvio Berlusconi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *