Teatro della Compagnia: 4,5 milioni di euro per tenerlo vuoto?

image_pdfimage_print
il Teatro della Compagnia

Riceviamo e pubblichiamo

Vi invio una breve considerazione, da cittadino informato dei fatti, sul Teatro della Compagnia di Via Cavour di cui vi allego due foto scattate nei giorni scorsi.
A titolo di piccolo promemoria, vi ricordo che il Teatro della Compagnia, già cinema Modernissimo, ristrutturato negli anni ’80 con grande sfarzo dall’allora proprietario, la Fondiaria Assicurazioni, inaugurato come teatro nel 1987 e , dopo il suo insuccesso come spazio teatrale, gestito come cinema dal gruppo Cecchi Gori dall’autunno del 1993 all’estate del 2005, successivamente abbandonato per la crisi del Gruppo, è stato acquistato nei primi mesi del 2010 dalla Regione Toscana, dalla Pirelli RE SGR s.p.a. per la somma di 3.000.000 (tre milioni) oltre IVA di legge per un importo complessivo di euro 3.600.000.
Nel giugno di quest’anno la Regione Toscana ha annunciato l’investimento di un ulteriore 1.500.000 euro per un suo adeguato restauro, perché possa nel gennaio del 2013 diventare la Casa del Cinema di Firenze al posto del cinema Odeon.
Da cittadino formulo qualche domanda:
i lavori di ristrutturazione previsti per l’importo di 1.500.000 euro sono già iniziati?
Se non sono iniziati, quando inizieranno?
E’ stato redatto un progetto con relativi preventivi in merito, data la rilevanza della somma stanziata?
E’ stata valutata la congruità del progetto rispetto all’uso che si tenderà fare della struttura?
Ed infine. Visto che la Regione ha avuto la disponibilità del Teatro dal giugno del 2010, non era possibile accelerare l’inizio dei lavori ed
anticipare almeno di qualche mese il trasferimento delle attività dal cinema Odeon, dato che in un immobile pubblico non si corrisponde affitto?
Abbiamo imparato ad usare purtroppo nel linguaggio corrente i termini “default” e “spread”: quando iniziamo ad usare correntemente anche il termine “spending review” (“analisi e valutazione della spesa”)?

Stefano Stefani, organizzatore di eventi cinematografici

0 Comments

  1. loretta mugnaini

    quando in consiglio ho presentato una mozione riguardante l’appalto del parco di poggio valicaia e l’ho vista bocciare dalla maggioranza nonostante riportassi le cifre delle regalie (non spreco) che venivano elargite sia dalla regione che dal comune in favore di questa gestione-ho capito che: quello che intendevamo illacito, poco trasparente, spreco, regalie…sono oggi diventate cose normali. leggendo l’articolo mi domando :- ma la magistratura cosa aspetta ad agire……quando la stessa regione taglia i fondi della non autosufficienza perchè non ci sono soldi…allora????di cosa parliamo!!!!!!!

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *