TAV, tra poco tocca a Firenze

image_pdfimage_print

Hanno preso il via a metà ottobre i lavori per lo “scavalco di Castello” che dovrebbero terminare nel 2010. Si dovrà invece aspettare il 2013/2014 per la realizzazione del passante sotterraneo e della nuova stazione. Costo complessivo del nodo fiorentino Alta Velocità: 1, 7 miliardi di euro, garantiti, sembra, dal gruppo Ferrovie dello Stato. I soldi ci sono, i progetti anche, le date sono stabilite: è quanto spergiurato nell’ultimo incontro tra l’amministratore delegato di FS Mauro Moretti e il governatore della Toscana Claudio Martini. A fine novembre è poi arrivata anche la notizia del via libera ai finanziamenti Tav da parte dell’UE: 5,1 miliardi di euro, di cui circa il 18% destinati all’Italia.
Dunque, non si torna indietro: anche l’Italia avrà la sua linea ferroviaria super-veloce. Ma, mentre i treni del futuro aspettano di fermarsi a Firenze, tra i cittadini, per voce di comitati e associazioni, cresce la preoccupazione per i 5-6 anni di cantieri, polvere e rumore, per l’impatto ambientale, atmosferico, idrogeologico, senza contare i disagi alla già congestionata viabilità cittadina.
Torna inevitabilmente alla mente il miliardo e 174 milioni di euro stimati dai consulenti della Procura di Firenze per il disastro ambientale provocato dalla cantierizzazione Tav in Mugello. Oltre alle cifre impressionanti, dal processo penale sui danni Tav in Mugello emerge che le carenze del progetto emergevano con evidenza dai pareri degli uffici tecnici, ma si sarebbe comunque scelto di proseguire, prevedendo di porre rimedio a tali carenze nella fase esecutiva con il monitoraggio e l’osservatorio.
Anche a Firenze dunque si è scelto di adottare il criterio di fare scelte e mantenerle ferme fino alla loro completa realizzazione, nel nome del rinnovamento infrastrutturale e in dispregio ai criteri della partecipazione democratica, al di là di ogni obiezione e argomentazione di tecnici e cittadini… liquidando tutto come le solite lamentele di scettici e brontoloni. Chi vivrà e sopporterà 6 anni di cantieri, vedrà.
Per informazioni e aggiornamenti: www.notavfirenze.blogspot.com
Sara Casini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *