Tav, tutte le case da abbattere e quelle a rischio crepa. La lista ufficiale delle Ferrovie

image_pdfimage_print

Repubblica Firenze svela l’elenco stilato dalle Ferrovie degli edifici che potrebbero avere conseguenze dagli scavi del tunnel

8 PALAZZI DA ABBATTERE, 77 DA FOTOGRAFARE 164 DA MONITORARE GIORNO PER GIORNO

Ecco tutti gli indirizzi con la via e il numero civico

Ognuno si spulci il proprio. Questo è l´elenco ufficiale dei 249 edifici a rischio in conseguenza del tunnel dell´Alta velocità che si comincerà a scavare a Campo di Marte a fine anno. L´elenco predisposto da Italferr, la società di progettazione di Ferrovie, [/caption]

Per ognuno di questi 249 palazzi è stato considerato uno specifico grado di rischio. Per quelli in prossimità della verticale del tunnel è stato stabilito di provvedere solo ai «testimoniali di Stato». Cioè alla documentazione fotografica stanza per stanza e alla relazione generale che certifica le condizioni «di salute» del palazzo prima dell´avvio dello scavo del tunnel o della stazione. Per tutti questi, che sono 77, i «testimoniali» sono garantiti: saranno le imprese ad inviare geometri o architetti a domicilio per provvedere gratuitamente alla documentazione.
Per i 164 edifici che sorgono più o meno sopra la verticale del tunnel, e per questo sottoposti ad un grado di rischio superiore rispetto ai primi, è stato deciso invece di aggiungere ai «testimoniali» anche il monitoraggio dell´edificio. Per alcuni un controllo prima e dopo il passaggio della «talpa» sotto i piedi. Per altri, cioè per quelli giudicati particolarmente a rischio in considerazione anche delle caratteristiche costruttive, il monitoraggio si farà prima, dopo e anche durante lo scavo sotto l´edificio. I restanti 8 sono edifici destinati ad essere demoliti (alcuni lo sono già) o evacuati.

Tutti gli altri proprietari immobiliari, a meno che abbiano la proprietà attaccata ad altro un edificio a rischio, dovranno provvedere da soli. Chiunque sia preoccupato per le eventuali conseguenze sulla propria abitazione, in qualunque posizioni si trovi, più o meno lontano dalla verticale del tunnel, potrà comunque ricorrere ai «testimoniali»: il Comune ha firmato una convenzione con gli ordini professionali. Ma in questo caso si dovrà pagare di tasca propria. Quanto? Si parla di alcune centinaia di euro: non meno di 6-700 euro.
Ecco l´elenco degli edifici a rischio messo a punto dalle Ferrovie. Chi vuol saperne di più, o magari dare uno sguardo alle mappe progettuali, può contattare l´Osservatorio inviando una email a osservatorioambientalefi@gmail.com.

EDIFICI SOTTOPOSTI SOLO A TESTIMONIALE DI STATO
Via Reginaldo Giuliani 201, 165, 179. Via Vasco de Gama 47, 49, 51, 53, 55, 21, 23, 25, 19. Via Panciatichi 32, 38. Via Filippo Mariti 148. Viale Corsica 87, 96, 90, 92, 94. Via dell´Arcovata 4 Scuola Ottone Rosai. Via Circondaria 34 ex Centrale del latte. Via delle Ghiacciaie 41, int. 23, 3r, 5r, 1A-r, 18r. Via Cittadella 34, 36, 30. Via Iacopo Peri 11, 8, 10. Viale Strozzi – interno alla Fortezza da Basso, cannoniera Fortezza da Basso, sottovia stradale viale Strozzi. Via Fausto Dionisi 2, angolo via della Fortezza 17. Viale Strozzi 10. Via Leone X 2, 4. Via Lorenzo il Magnifico 65. Via Poliziano, 2, 4. Via Cristoforo Landino 1. Piazza della Libertà 8 angolo via Lorenzo il Magnifico. Via Enrico Poggi 7, 18, 20. Viale Lavagnini 29 Agenzia delle Entrate via Santa Caterina d´Alessandria 23a. Via Santa Caterina d´Alessandria 27, 34. Viale Spartaco Lavagnini 11, 21. Via San Gallo, 121, 191r, 193r, 195r. Via Pippo Spano 4, 1, 3, 5, 7, 11, 13. Via Madonna della Tosse 4, 8, 10, 12, 8r, 10r. Viale Don Minzoni 19, 21r, 21, 25r, 27r, 23. Via Silvio Spaventa – angolo via Lorenzo il Magnifico, chiesa. Via Pippo Spano 10, 12. Via Pier Capponi 84 angolo viale Don Minzoni. Viale Don Minzoni, 2, 10r, 12r, 14r, 16r, 18r, 20r, 22r, 24r. Via Leonardo da Vinci 25, 29 a/b-31, 32, 14r, 16r. Via Giacomini 29, 26, 24. Via Maruffi 7, 3. Viale Don Minzoni 34. Via Masaccio 239-viale Don Giovanni Minzoni 36. Via Maruffi 2. Via Masaccio 286-288, 290. Via Fra´ Bartolomeo 47, 56. Via Botticelli 15r, 9a, 9-11, 11-15r.

EDIFICI SOTTOPOSTI A TESTIMONIALE E MONITORAGGIO
Edificio ferroviario zona uscita frese. Sottopasso via delle Tre Pietre. Sottopasso stazione di Rifredi e via Vasco de Gama. Via Vasco di Gama 9, 11, 13. Via Panciatichi 15, 22, 22/2, 22/4, 22/5, 22/6, 20, 20B. Sottopasso stradale via Panciatichi. Sottopasso via del Terzolle e via Panciatichi. Ponte sul Torrente Terzolle. Via del Terzolle 6, 2, 2r, 4, 4r. Passerella pedonale via del Terzolle. Ponte su via Mariti/piazza Dalmazia. Via Mariti 148. Viale Corsica 105, 105, 107, 107, 113, 111. Sottopasso viale Corsica/via Bini. Viale Corsica 98, 96. Scuola Ottone Rosai via dell´Arcovata 4. Scuola Ottone Rosai auditorium via dell´Arcovata, 4. Ex Centrale del latte via Circondaria 32. Squadra di Rialzo, edificio per la gestione dei veicoli ferroviari. Viale Belfiore 54, 56, 58. Via Cittadella 49, 21r, 23r, 17r-19r, 43, 45, 60, 40. Via della Ghiacciaia 10, 39, 40, 2. Via Cittadella, 38-50r-52r-54r. Via della Ghiacciaia, 35, 37, 15r, 19r, 15, 17r, 29, 31, 15-15a, 7r, 11r, 9r, 19, 23, 9, 11, 7-7a-7b-7c-7d, 13, 13a-11a. Via Jacopo Peri 17, 15, 13. Struttura accrediti alla Fortezza da Basso. Padiglione Cavaniglia Fortezza da Basso. Viale Lavagnini 56, 70. Viale Strozzi 32, 18r, 20r, 22r, 24r. Via Lorenzo Il Magnifico 89, 99. Viale Lavagnini-via Leone X, 48-54. Viale Lavagnini 40 d-e-f, 42, 44 a-b-c-d, 46, 40, 38, 34-22r-24r-26r-28r, 34, 32, 16r. Via Poliziano 1-5r-7r. Viale Lavagnini 30-4r-6r, 8r, 10r, 12r, 14r, 28, 26, 24, 22 20, 18, 16, 6r, 14. Via Landini 2-4-2r. Viale Lavagnini 12, 10, 8, 2r, 4r, 6, 4, 2. Piazza della Libertà 3. Sottopasso viale Lavagnini. Viale Lavagnini 43, 45, 47, 39, 41. Via Poggi 22. Viale Lavagnini 35, 37, 31, 33, 27, 29, 25, 23-7r, 21-1r-5r. Via Bonifacio Lupi 35, 20. Via Duca d´Aosta 19, 20. Viale Lavagnini 15-17, 13, 11, 9, 7. Piazza della Libertà 2-9r-10r-11r. Via San Gallo 123-197r-199r. Piazza della Libertà Porta San Gallo. Piazza della Libertà arco dei Lorena. Piazza della Libertà 13, 32r, 33r, 34r, 35r, 36r, 38r. Via Pippo Spano 2, 4r, 6, 6r, 8r, 10r, 8. Viale Don Minzoni 1, 5, 5r, 7r, 9r, 11r angolo via Pippo Spano. Viale Don Minzoni 3, 1, 2, 8, 13r, 17r, 7, 9, 11, 13r, 13a, 15, 15a, 15b, 15c, 15d, 17, 4-30r-32r. Via Leonardo da Vinci 32-34-36. Viale Don Minzoni 6, 8, 10, 12, 14. Via Giacomini 30, 28A, 28B, 6r – angolo viale Don Minzoni 34r, 36r, 38r, 40r. Via Giacomini 28. Viale Don Minzoni 18, 20, 22, 24, 26, 28, 52 a, b, d r, 32, 54r, 56r, 58r, 60r angolo via Maruffi 9, 15r, 9, 11, 13, 15, 17, 5. Via Masaccio 35r. Via Maruffi 12a. Via Masaccio 235, 233. Via Maruffi 10, 4, 6, 8. Via Masaccio 229a, 231-31r-33r, 229, 282, 284, 284a, 274, 276, 272, 270, 34r angolo via Fra´ Bartolomeo. Via Fra´ Bartolomeo, 41, 43, 33, 35, 45r, 37, 39, 45, 30, 32, 36, 36a, 36b, 38, 38a, 40, 42, 44 46, 48, 50, 52, 54, 56. Via Luca Giordano 19/21. Via Botticelli 13, 15, 17, 19. Via Giordano – via Botticelli 17. Via Giordano 47r, 10. Viale dei Mille 115. Via Pacinotti 13r, 1r, 3r, 3, 5r, 7r, 1/A. Via del Pratellino 19. Via Pacinotti 2, 4, 6, 12r, 14r, 4-2r-8r-10r. Via del Pratellino 52, 54, 9.

EDIFICI DA DEMOLIRE O EVACUARE
Via Reginaldo Giuliani 161, 159 (da demolire). Via Rigutini 6. Via delle Tre Pietre 3, 4r. Via del Terzolle (demolito). Viale Corsica 105, 115 (demoliti).

Case lesionate, cantine allagate: i lavori per la stazione sotterranea hanno danneggiato diverse abitazioni

A Bologna niente soldi per le crepe.
Via Carracci e dintorni: “Ancora non siamo stati risarciti”

Invece per i problemi causati dalle polveri sono scattati i primi rimborsi

A Bologna la rivolta è scoppiata nell´ottobre scorso. In via Carracci, dove ancora prima che le crepe nei muri delle case e lungo le scale dei condomini a preoccupare è stato l´inquinamento da polveri. Se per le crepe ancora nessun tipo di risarcimento è arrivato, diverso è il discorso per lo smog. Quattrocento tra residenti e commercianti di via Carracci e zone limitrofe, rappresentati dall´avvocato Nicola Giudice, hanno presentato un ricorso al tribunale civile chiedendo un provvedimento d´urgenza contro Ferrovie e contro la ditta Astaldi, esecutrice dei lavori della stazione dell´Alta velocità in via Carracci, per sollecitare un intervento delle autorità e abbassare l´inquinamento da polveri sottili in questa parte della Bolognina. Dall´inizio del 2009 ad ottobre le giornate «fuorilegge» con oltre 50 microgrammi di polveri erano state 49. E dall´avvio della misurazione, iniziata due anni fa, avevano raggiunto quota 411. Decisamente troppi per i residenti della zona, che hanno deciso di intentare il ricorso dopo che un esposto, nella primavera scorsa, fu archiviato a loro giudizio «frettolosamente». L´avvocato Giudice era convinto che esistessero «seri rischi per la salute con possibili patologie gravissime». Così non solo ha chiesto di limitare la diffusione delle polveri ma anche un risarcimento di 10 mila euro a testa per danni alla salute di ogni cittadino. E altri 100 euro per ogni giornata di sforamento sono rivendicati per “danno morale”. Si sarebbe arrivati insomma ad oltre 51 mila euro a persona. In realtà il risarcimento ottenuto è stato inferiore, da 10 a 30 mila euro in base alla superficie dell´appartamento, un tot a metro quadrato quindi. Dall´inizio di febbraio sono scattate limitazioni più restrittive, il valore medio annuale da non superare è di 20 microgrammi anziché 40. I cittadini chiedono anche che sia svolta un´indagine epidemiologica nell´area interessata dai lavori.
Il precedente di Bologna non può non creare motivi di allarme anche a Firenze, in vista dell´apertura del megacantiere per lo scavo del tunnel. Una differenza tra i due lavori però c´è e non è da poco. Mentre a Bologna si scava con la metodologia “top down”, cioè a cielo aperto, fino a venticinque metri di profondità, a Firenze si seguirà un altro metodo, più complesso forse ma anche più sicuro. Prima si scaverà dall´alto verso il basso come è stato fatto a Bologna ma non si arriverà alla profondità di venticinque metri in un´unica soluzione. Si procederà per strati sovrapposti, come se lo scavo fosse un palazzo a più piani. Il procedimento è più o meno questo: il primo scavo si ferma ad un livello di dieci metri, una prima fascia superficiale quindi. A quel punto i tecnici costruiscono una sorta di solaio che protegge come un tetto lo scavo più in basso. L´idea è di contenere le polveri e il cantiere in una gigantesca scatola chiusa e separata dall´ambiente esterno. In questo modo la diffusione delle polveri fini si riduce.

Fonte Repubblica

Sveliamo l´elenco stilato dalle Ferrovie degli edifici che potrebbero avere conseguenze dagli scavi del tunnel
8 PALAZZI DA ABBATTERE,77 DA FOTOGRAFARE 164 DA MONITORARE GIORNO PER GIORNO
Ecco tutti gli indirizzi con la via e il numero civico

Ognuno si spulci il proprio. Questo è l´elenco ufficiale dei 249 edifici a rischio in conseguenza del tunnel dell´Alta velocità che si comincerà a scavare a Campo di Marte a fine anno. L´elenco predisposto da Italferr, la società di progettazione di Ferrovie, allegato al progetto esecutivo fatto da Nodavia, il gruppo d´imprese capitanato da Coopsette e dal Consorzio Etruria che si è aggiudicato l´appalto. E´ l´elenco reso pubblico dall´Osservatorio ambientale, che studiando il progetto ha finito per allungare l´elenco degli edifici a rischio, aggiungendo a quelli che già c´erano altri cinquanta palazzi rispetto ai 170 inizialmente individuati.
Per ognuno di questi 249 palazzi è stato considerato uno specifico grado di rischio. Per quelli in prossimità della verticale del tunnel è stato stabilito di provvedere solo ai «testimoniali di Stato». Cioè alla documentazione fotografica stanza per stanza e alla relazione generale che certifica le condizioni «di salute» del palazzo prima dell´avvio dello scavo del tunnel o della stazione. Per tutti questi, che sono 77, i «testimoniali» sono garantiti: saranno le imprese ad inviare geometri o architetti a domicilio per provvedere gratuitamente alla documentazione.
Per i 164 edifici che sorgono più o meno sopra la verticale del tunnel, e per questo sottoposti ad un grado di rischio superiore rispetto ai primi, è stato deciso invece di aggiungere ai «testimoniali» anche il monitoraggio dell´edificio. Per alcuni un controllo prima e dopo il passaggio della «talpa» sotto i piedi. Per altri, cioè per quelli giudicati particolarmente a rischio in considerazione anche delle caratteristiche costruttive, il monitoraggio si farà prima, dopo e anche durante lo scavo sotto l´edificio. I restanti 8 sono edifici destinati ad essere demoliti (alcuni lo sono già) o evacuati.
Tutti gli altri proprietari immobiliari, a meno che abbiano la proprietà attaccata ad altro un edificio a rischio, dovranno provvedere da soli. Chiunque sia preoccupato per le eventuali conseguenze sulla propria abitazione, in qualunque posizioni si trovi, più o meno lontano dalla verticale del tunnel, potrà comunque ricorrere ai «testimoniali»: il Comune ha firmato una convenzione con gli ordini professionali. Ma in questo caso si dovrà pagare di tasca propria. Quanto? Si parla di alcune centinaia di euro: non meno di 6-700 euro.
Ecco l´elenco degli edifici a rischio messo a punto dalle Ferrovie. Chi vuol saperne di più, o magari dare uno sguardo alle mappe progettuali, può contattare l´Osservatorio inviando una email a osservatorioambientalefigmail.com.
EDIFICI SOTTOPOSTI SOLO A TESTIMONIALE DI STATO
Via Reginaldo Giuliani 201, 165, 179. Via Vasco de Gama 47, 49, 51, 53, 55, 21, 23, 25, 19. Via Panciatichi 32, 38. Via Filippo Mariti 148. Viale Corsica 87, 96, 90, 92, 94. Via dell´Arcovata 4 Scuola Ottone Rosai. Via Circondaria 34 ex Centrale del latte. Via delle Ghiacciaie 41, int. 23, 3r, 5r, 1A-r, 18r. Via Cittadella 34, 36, 30. Via Iacopo Peri 11, 8, 10. Viale Strozzi – interno alla Fortezza da Basso, cannoniera Fortezza da Basso, sottovia stradale viale Strozzi. Via Fausto Dionisi 2, angolo via della Fortezza 17. Viale Strozzi 10. Via Leone X 2, 4. Via Lorenzo il Magnifico 65. Via Poliziano, 2, 4. Via Cristoforo Landino 1. Piazza della Libertà 8 angolo via Lorenzo il Magnifico. Via Enrico Poggi 7, 18, 20. Viale Lavagnini 29 Agenzia delle Entrate via Santa Caterina d´Alessandria 23a. Via Santa Caterina d´Alessandria 27, 34. Viale Spartaco Lavagnini 11, 21. Via San Gallo, 121, 191r, 193r, 195r. Via Pippo Spano 4, 1, 3, 5, 7, 11, 13. Via Madonna della Tosse 4, 8, 10, 12, 8r, 10r. Viale Don Minzoni 19, 21r, 21, 25r, 27r, 23. Via Silvio Spaventa – angolo via Lorenzo il Magnifico, chiesa. Via Pippo Spano 10, 12. Via Pier Capponi 84 angolo viale Don Minzoni. Viale Don Minzoni, 2, 10r, 12r, 14r, 16r, 18r, 20r, 22r, 24r. Via Leonardo da Vinci 25, 29 a/b-31, 32, 14r, 16r. Via Giacomini 29, 26, 24. Via Maruffi 7, 3. Viale Don Minzoni 34. Via Masaccio 239-viale Don Giovanni Minzoni 36. Via Maruffi 2. Via Masaccio 286-288, 290. Via Fra´ Bartolomeo 47, 56. Via Botticelli 15r, 9a, 9-11, 11-15r.
EDIFICI SOTTOPOSTI A TESTIMONIALE E MONITORAGGIO
Edificio ferroviario zona uscita frese. Sottopasso via delle Tre Pietre. Sottopasso stazione di Rifredi e via Vasco de Gama. Via Vasco di Gama 9, 11, 13. Via Panciatichi 15, 22, 22/2, 22/4, 22/5, 22/6, 20, 20B. Sottopasso stradale via Panciatichi. Sottopasso via del Terzolle e via Panciatichi. Ponte sul Torrente Terzolle. Via del Terzolle 6, 2, 2r, 4, 4r. Passerella pedonale via del Terzolle. Ponte su via Mariti/piazza Dalmazia. Via Mariti 148. Viale Corsica 105, 105, 107, 107, 113, 111. Sottopasso viale Corsica/via Bini. Viale Corsica 98, 96. Scuola Ottone Rosai via dell´Arcovata 4. Scuola Ottone Rosai auditorium via dell´Arcovata, 4. Ex Centrale del latte via Circondaria 32. Squadra di Rialzo, edificio per la gestione dei veicoli ferroviari. Viale Belfiore 54, 56, 58. Via Cittadella 49, 21r, 23r, 17r-19r, 43, 45, 60, 40. Via della Ghiacciaia 10, 39, 40, 2. Via Cittadella, 38-50r-52r-54r. Via della Ghiacciaia, 35, 37, 15r, 19r, 15, 17r, 29, 31, 15-15a, 7r, 11r, 9r, 19, 23, 9, 11, 7-7a-7b-7c-7d, 13, 13a-11a. Via Jacopo Peri 17, 15, 13. Struttura accrediti alla Fortezza da Basso. Padiglione Cavaniglia Fortezza da Basso. Viale Lavagnini 56, 70. Viale Strozzi 32, 18r, 20r, 22r, 24r. Via Lorenzo Il Magnifico 89, 99. Viale Lavagnini-via Leone X, 48-54. Viale Lavagnini 40 d-e-f, 42, 44 a-b-c-d, 46, 40, 38, 34-22r-24r-26r-28r, 34, 32, 16r. Via Poliziano 1-5r-7r. Viale Lavagnini 30-4r-6r, 8r, 10r, 12r, 14r, 28, 26, 24, 22 20, 18, 16, 6r, 14. Via Landini 2-4-2r. Viale Lavagnini 12, 10, 8, 2r, 4r, 6, 4, 2. Piazza della Libertà 3. Sottopasso viale Lavagnini. Viale Lavagnini 43, 45, 47, 39, 41. Via Poggi 22. Viale Lavagnini 35, 37, 31, 33, 27, 29, 25, 23-7r, 21-1r-5r. Via Bonifacio Lupi 35, 20. Via Duca d´Aosta 19, 20. Viale Lavagnini 15-17, 13, 11, 9, 7. Piazza della Libertà 2-9r-10r-11r. Via San Gallo 123-197r-199r. Piazza della Libertà Porta San Gallo. Piazza della Libertà arco dei Lorena. Piazza della Libertà 13, 32r, 33r, 34r, 35r, 36r, 38r. Via Pippo Spano 2, 4r, 6, 6r, 8r, 10r, 8. Viale Don Minzoni 1, 5, 5r, 7r, 9r, 11r angolo via Pippo Spano. Viale Don Minzoni 3, 1, 2, 8, 13r, 17r, 7, 9, 11, 13r, 13a, 15, 15a, 15b, 15c, 15d, 17, 4-30r-32r. Via Leonardo da Vinci 32-34-36. Viale Don Minzoni 6, 8, 10, 12, 14. Via Giacomini 30, 28A, 28B, 6r – angolo viale Don Minzoni 34r, 36r, 38r, 40r. Via Giacomini 28. Viale Don Minzoni 18, 20, 22, 24, 26, 28, 52 a, b, d r, 32, 54r, 56r, 58r, 60r angolo via Maruffi 9, 15r, 9, 11, 13, 15, 17, 5. Via Masaccio 35r. Via Maruffi 12a. Via Masaccio 235, 233. Via Maruffi 10, 4, 6, 8. Via Masaccio 229a, 231-31r-33r, 229, 282, 284, 284a, 274, 276, 272, 270, 34r angolo via Fra´ Bartolomeo. Via Fra´ Bartolomeo, 41, 43, 33, 35, 45r, 37, 39, 45, 30, 32, 36, 36a, 36b, 38, 38a, 40, 42, 44 46, 48, 50, 52, 54, 56. Via Luca Giordano 19/21. Via Botticelli 13, 15, 17, 19. Via Giordano – via Botticelli 17. Via Giordano 47r, 10. Viale dei Mille 115. Via Pacinotti 13r, 1r, 3r, 3, 5r, 7r, 1/A. Via del Pratellino 19. Via Pacinotti 2, 4, 6, 12r, 14r, 4-2r-8r-10r. Via del Pratellino 52, 54, 9.
EDIFICI DA DEMOLIRE O EVACUARE
Via Reginaldo Giuliani 161, 159 (da demolire). Via Rigutini 6. Via delle Tre Pietre 3, 4r. Via del Terzolle (demolito). Viale Corsica 105, 115 (demoliti).

0 Comments

  1. Mauro

    Osservatorio Ambientale smentisce con una mail che via Rigutini 6 sia da abbattere o evaquare smentendo seccamente la notizia riportata.
    02/03/2010

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *