15 dicembre 2018

Tav, ecco il disegno dei progetti alternativi

image_pdfimage_print

Si discute da anni di Alta Velocità, ma pochi fiorentini sanno esattamente di cosa si parla. E in attesa della decisione finale, questa è una ri­cognizione (breve) sui binari e sulla stazione dell’Alta Velocità.

I tre progetti alternativi
I tre progetti alternativi

Il progetto attuale

Il tracciato del nodo fiorentino dell’Alta Velo­cità è lungo 8.865 metri, 6.185 dei quali in galle­ria. Il tunnel inizia al Campo di Marte e sbuca a Castello; nel mezzo, la grande stazione sotterra­nea di Foster. I lavori dovrebbero durare sei an­ni, per terminare nel 2015. L’appalto è stato ag­giudicato nel 2007 per 703 milioni.

L’ipotesi Galli-Pdl

Secondo l’ex giocatore e i tecnici da lui con­tattati, si può realizzare un tunnel lineare dal Campo di Marte a Castello. La galleria sarebbe lunga solo 4,5 chilometri, passerebbe in zone di terreno più stabile, evitando molte aree abi­tate, e avrebbe l’assenso del ministro delle in­frastrutture Altero Matteoli per essere esami­nata. La stazione sotterranea di Foster, infine, non sarebbe più realizzata, dimezzando quasi i costi.

Il tracciato in superficie

Comitati, Ornella De Zordo e Mario Razzanel­li sostengono che non occorre scavare. Il pro­getto è stato elaborato da un gruppo di lavoro dell’Università fiorentina: la linea sfrutterebbe il tracciato attuale di superficie, utilizzando gli spazi esistenti, tranne un piccolo tratto tra le Cure e lo Statuto dove l’area ferroviaria andreb­be allargata. La stazione Av potrebbe essere a Castello, a Campo di Marte o allo Statuto, usan­do le stazioni già esistenti.

Il tunnel di Maschietto

Vittorio Maschietto, ex componente del grup­po di lavoro sull’Alta Velocità dell’Università ha elaborato una terza alternativa, appoggiato dal comitato firenzesicambia.org: sì al tunnel, no alla stazione di Foster, no al tracciato sotterra­neo ipotizzato. L’idea è un tunnel lungo che par­ta da Rovezzano, passi sotto le colline di Fiesole e sbuchi a Castello, dove andrebbe realizzata la nuova stazione. I lavori durerebbero 4 anni e i costi sarebbero dimezzati rispetto ad oggi.

[Fonte Corriere Fiorentino]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *