13 novembre 2018

Svenduto: da 44 a 23 milioni. La mesta fine del Teatro Comunale sotto il regno di Renzi

image_pdfimage_print

era stato lo stesso Comune, infatti, a definire un prezzo di 44 milioni quando decise il trasferimento al Nuovo teatro dell’Opera alle Cascine. In secondo luogo perché si utilizza la Cassa depositi e prestiti, ricca di 235 miliardi euro provenienti dal risparmio degli italiani, per una mera speculazione immobiliare.

perUnaltracittà sostiene da tempo – è tra i soggetti fondatori della “Campagna per una finanza pubblica e sociale” – che CDP debba tornare alle sue finalità originarie: un ente di diritto pubblico che non opera sul libero mercato ma raccoglie il risparmio delle persone, lo remunera con un interesse moderato e lo destina a finanziare a lungo termine e tassi agevolati le opere e i servizi pubblici locali che garantiscono i diritti di cittadinanza e la coesione sociale.

Ma la decisione di oggi è grave anche perché fa capire sin da subito che Renzi capo del Pd e prossimo Sindaco d’Italia non cambierà verso alle politiche economiche di destra che negli ultimi anni hanno affossato il bilancio pubblico dello Stato e mandato in crisi un intero Paese.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *