20 settembre 2018

Strage dei senegalesi a Firenze, nasce l'associazione dei familiari

image_pdfimage_print

freddati il 13 dicembre del 2011 in piazza Dalmazia

da Redattore Sociale

Nasce a Firenze l’associazione dei familiari delle vittime di piazza Dalmazia, che intende onorare la memoria di Mor Diop e Modou Samb, i due senegalesi uccisi dalla follia omicida di Gianluca Casseri il 13 dicembre del 2011. Presidente della neonata associazione, che al momento conta dieci soci, è Bara Mbengue, fratello di Cheikh, residente a Firenze e impiegato al mercato di San Lorenzo. L’associazione lavorerà sui temi dell’integrazione e del razzismo, della pace e della memoria e intende parlare soprattutto agli studenti, motivo per cui verranno organizzati incontri nelle scuole. Attraverso i fondi raccolti nel tempo, l’obiettivo è quello di avviare all’agricoltura un gruppo di persone in Senegal, dove l’associazione ha a disposizione venti ettari di terreno. Soci onorari della neonata associazione, che si farà carico di organizzare anche tutti gli eventi celebrativi ogni 13 dicembre, sono Comune e Provincia di Firenze e Regione Toscana.

E sempre per onorare il ricordo delle vittime, la comunità senegalese annuncia i suoi propositi: “Vorremmo installare in piazza Dalmazia un monumento per Mor e Modou – dice Pape Diaw, storico portavoce della comunità – affinché la loro memoria sopravviva per sempre tra i fiorentini”. Per realizzare l’opera, la comunità senegalese intende lanciare un concorso di idee presso la facoltà di architettura di Firenze.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *