23 settembre 2018

Squadra promossa, campo negato. Succede alle Piagge

image_pdfimage_print

Una squadra nata dal basso, dalla passione per un calcio pulito, può ottenere risultati importanti. È successo ai ragazzi dell’Alleanza Giovanile Piagge, che in due anni si sono fatti strada fino alla vittoria della Coppa provinciale Contarini e al passaggio alla seconda categoria.
“La squadra l’abbiamo fondata nel giugno 2005, composta in gran parte da piaggesi. Ci conosciamo da sempre, siamo cresciuti in queste strade dove da piccoli giocavamo a pallone. Poi abbiamo deciso di fare sul serio”. Così Jacopo ci racconta le tappe di un’avventura: l’iscrizione alla Figc, la scelta dei colori, del simbolo (elefante e giglio, un po’ come un gemellaggio fra Firenze e Catania, la città del presidente Rosario, “che ci ha creduto più di tutti”), gli allenamenti due volte alla settimana nel campo sussidiario di Brozzi. Adesso quel campo non basta più, non ha le misure giuste per una squadra di seconda.
Così l’A.G. Piagge chiede di allenarsi nel campo della Polisportiva Firenze Ovest, “ma finora ci hanno sempre detto di no”. Motivo? Jacopo non se lo spiega: “Siamo una squadra con le carte in regola, vogliamo pagare la quota come tutti… in più questo è un impianto pubblico, su cui il comune ha investito tanti soldi. E poi questa è casa nostra, quando abbiamo giocato qui qualche partita sono venute a vederci 300 persone!”. Un numero eccezionale per un campionato di seconda, che testimonia la popolarità di una squadra davvero ‘locale’.
A sciogliere la questione attendono adesso l’intervento dell’assessore allo sport. “Non pensiamo di chiedere nulla di strano – conclude Jacopo, come squadra corretta e come giovani del quartiere usufruire di quel campo è un nostro diritto”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *