19 dicembre 2018

Sportello Unico, era l’ora

image_pdfimage_print

Dal primo giugno è finalmente aperto a Firenze lo Sportello Unico
Comunale per l’Immigrazione. Si calcola che circa 40.000 stranieri
usufruiranno dei servizi offerti. Malgrado dovesse essere aperto
già dall’inizio dell’anno, ancora oggi manca l’anagrafe. Secondo la
responsabile dello Sportello, Pina Bonanni “con l’anagrafe attiva stimiamo
che riceveremo più di un centinaio di persone al giorno, già
adesso siamo circa a sessanta”. Gli albanesi, i cinesi ed i marocchini
sono al momento gli utenti più assidui.
Allo Sportello Unico si possono ottenere certificati di idoneità dell’alloggio,
assistenza e richiesta iscrizioni anagrafiche, insomma servizi
diversi di interesse per gli immigrati. Per alcune richieste come
l’assistenza per il rinnovo del permesso di soggiorno o per il ricongiungimento
familiare si deve prenotare prima. Per gli altri servizi
basta andare ed aspettare il proprio turno. Ci sono anche servizi di
mediazione culturale e traduzioni, perché lo sportello si pone come
obiettivo proprio la rimozione degli ostacoli culturali per gli stranieri
ed il miglioramento delle prestazioni dei servizi sociali.
Oggi sono 7 gli operatori che ogni giorno assistono gli immigrati.
All’ingresso un’impiegata li “smista” secondo i servizi richiesti verso
una sala d’attesa con più di una trentina di sedie, e lì attendono
guardando lo schermo finché non appare il loro numero. Il periodo
di attesa non supera i dieci minuti. Le richieste più frequenti sono
quelle per avere un certificato di idoneità dell’alloggio e per l’assistenza
per il rinnovo del permesso di soggiorno. Quando funzionerà
l’anagrafe “ci aspettiamo che lo sportello possa rispondere a tutte le
richieste, certo con più operatori”, spiega ancora Pina Bonanni.
Prima della creazione dello Sportello Unico tutte queste pratiche di
competenza comunale si sbrigavano in posti diversi, come lo Sportello
InfoPoint, per i permessi di soggiorno, oppure l’Ufficio Casa,
incaricato dei certificati d’alloggio.

La costituzione dello sportello è stata possibile grazie all’impegno
del Comune di Firenze e del Ministero di Giustizia ed ha avuto un
costo di oltre 130.000 euro.
Lo Sportello Unico Comunale per l’Immigrazione si trova in via Pietrapiana
53 al terzo piano. è aperto tutti i giorni la mattina, dalle 9
alle 12, il martedì e il venerdì anche il pomeriggio, dalle 14.30 alle
17.30. Per altre informazioni si può chiamare lo 055.2769604/9632
o inviare una e-mail a immigr@comune.fi.it
Anna Tapia Lopez

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *