Speciale Porto Alegre/WSF2002 – Vamos a Juntarnos todos les caminantes

image_pdfimage_print

Le decine di migliaia di partecipanti alla marcia per la pace del 31 gennaio sono stati accolti all’anfiteatro Por do Sol di Porto Alegre dal programma culturale di apertura del Forum. Gli slogan a favore della pace e di solidarieta’ con Argentina e Palestina, i ritmi di capoeira e samba, si sono prima uniti e poi hanno lasciato spazio al jingle del Forum (‘aqui um outro mundo e’ possivel si a gente quizer’) e quindi ai rapper locali, alle rappresentazioni teatrali e di danza del Teatro dell’oppresso brasiliano, di attori della commedia dell’arte da Genova accompagnati da fuochi d’artificio e al momento certamente piu’ emozionante e coinvolgente: un numerosissimo coro che riunisce diversi cori brasiliani per l’esecuzione di Nkosi Sikelele Africa e della Missa Luba (con elementi cristiani, islamici, africani) diretta da Martinho Lutero con la collaborazione di quattro percussionisti, ud, e il bouzouki e violino di Mauro Pagani. Un appello alla pace ripreso dal videomessaggio dello scrittore uruguaiano Eduardo Galeano: ‘Uniamoci tutti, camminanti. Uniamo gli sforzi di chi continua a credere che domani non e’ un altro modo di dire ‘ieri’. Oggi si sacrifica sull’altare della lotta al terrorismo la dignita’ umana, ma se assumiamo le nostre responsabilita’, non siamo obbligati, come si vorrebbe far credere, a scegliere fra due terrorismi’.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *