Sotto sotto…c'è il Media center

image_pdfimage_print

100 computer in rete, collegamento a Inernet in connessione veloce e 11 giovani tecnici dell’Associazione Culturale Inventati, che curano il progetto del Media center. Fin qui niente di strano, se non fosse che l’ampio locale che ospita giornalisti e mediattivisti è diviso in due aree: quella del ‘Copy right’ e quella del ‘Copy left’. Chiediamo a un giovane tecnico di illustrarci, di cosa si tratta. ‘Solo una quindicina di pc -ci spiega – girano sul Windows XP, gli altri utilizzano Debian GNU/Linux, una distribuzione non commerciale del sistema operativo Linux scaricabile dal sito http://www.it.debian.org/index.it.html’.
Debian è la sigla sotto la quale si raccolgono migliaia di sviluppatori di tutto il mondo, che contribuiscono a vario titolo alla diffusione della cultura del software libero, aperto e gratuito. Con grande pazienza i ragazzi di Inventati hanno installato questo sistema operativo sui pc e spiegano alle centinaia di utenti che affluiscono nella sala come utilizzarlo. Si definiscono ‘spippolatori, smanettoni, autistici curiosi di conoscere e far conoscere le possiblita’ e i limiti del mondo digitale’. Del resto, la loro è un’associazione che, tra le altre cose, organizza corsi di alfabettizzazione informatica nelle scuole per promuovere l’utilizzo del software libero come ‘alternativa reale, gratuita e collettiva alla semplificazione del mondo su schermo blu voluta dai sistemi operativi cresciuti in grembo alla Microsoft.’
Creare un’area dedicata al Copyleft risponde ad una scelta politica precisa: dimostrare che c’è un’alternativa alle strategie monopolistiche delle multinazionale dell’ICT (Information and communication Techonology), che imponendo di fatto su scala globale l’uso di software proprietario, impediscono la libera condivisione di beni comuni come la conoscenza e l’informazione. Anche Radio Gap trasmette in streaming sulla ‘rete liberata’.
Insomma, l’uso del Free Software è una possibilità di fare informazione senza pagare dazi ad aziende od a titolari di brevetti e questo Media center ce lo sta dimostrando.
http://www.softwarelibero.org
http://www.gnu.org
http://www.inventati.info
http://www.debian.org
http://www.radiogap.net

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *