Sicuri, nelle mani giuste. Meritocrazia e conflitti di interesse nella città di Matteo Renzi

image_pdfimage_print

“Ho avuto modo di constatare come molte delle problematiche di Firenze siano state affrontate con una metodica che a me è sembrata particolarmente positiva e apprezzabile”.

I complimenti a chi gestisce la sicurezza a Firenze arrivano direttamente dal sottosegretario agli interni Domenico Manzione intervenuto oggi alla riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. (1)

Val la pena ricordare che Manzione è un deputato del Partito Democratico che, lo scorso 3 maggio, parlando alla stampa della genesi della nomina governativa, affermò: “La proposta è partita da Matteo Renzi”. (2)

Val la pena ricordare inoltre che il Capo della Polizia Municipale – che si occupa di ordine pubblico per il Comune – è Antonella Manzione, sorella di Domenico. Antonella è anche Direttore generale del Comune di Firenze nonostante una legge regionale del 2006 sancisca l’impossibilità per i comandanti delle polizie municipali di avere altre funzioni all’interno dei Comuni. (3)

(1) Ansa Toscana, 6 novembre

(2) http://iltirreno.gelocal.it/lucca/cronaca/2013/05/03/news/manzione-sottosegretario-1.6996392

(3) http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/2520000/2515412.xml?key=T.+Gal.&first=1&orderby=0&f=fir

0 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *