23 settembre 2018

Se il Governo chiede suggerimenti

image_pdfimage_print

E così, pare che il governo abbia predisposto una paginetta web dove i cittadini possono segnalare gli sprechi di denaro pubblico su cui intervenire e partecipare così alla “spending review” (revisione della spesa).
La prima reazione è: ma perché, non ve li abbiamo segnalati abbastanza? Non abbiamo già fatto campagne, petizioni e cortei per dirvi di ridurvi stipendi e privilegi, di smetterla con le grandi opere inutili, di chiudere i baracconi inefficienti in cui collocate chi non ha trovato posto in Parlamento, di piantarla con le guerre, pardon, spedizioni di pace, e con le armi?
Ma facciamo finta che finora ci siano state delle interferenze, e che questo modulo da riempire – per altro, nemmeno pronto ancora! – sia la volta buona in cui riusciremo a comunicare con chi ci governa, e magari persino a farci dare retta.
Rilanciamo quindi la proposta di e-online, che riportiamo di seguito.

Segnaliamo gli sprechi: gli F-35, le spese militari, la parata del 2 giugno

Maso Notarianni

Il Governo ha dato ampi poteri al supercommissario Enrico Bondi sul controllo delle spese dello Stato. E Bondi si è inventato una iniziativa originale: un sito dal quale i cittadini potranno segnalare gli sprechi dell’apparato statale e in generale delle istituzioni.

Posto che l’iniziativa è sgradevole e segno di debolezza (ricorda la buca delle lettere in cui i veneziani mettevano le denunzie anonime, e non si capisce perché le istituzioni non siano in grado di monitorare da sole la loro struttura), ci sarebbe un modo per usarla con un buon fine: lanciamo una grande campagna per segnalare gli sprechi veri. Le spese militari (23 miliardi di euro nel 2011), la guerra in Afghanistan (oltre 760 milioni in un anno), il programma di acquisto degli F35 (15 miliardi nei prossimi anni), la parata militare del 2 giugno (10 milioni di euro nel 2011).

Questo è un bel modo per segnalare gli sprechi.

La pagina non è ancora pronta, nel frattempo si possono cominciare a fare le segnalazioni qui

http://www.governo.it/scrivia/RedWeb_Form.htm

Noi abbiamo scritto questo:

“Alla attenzione del commissario Bondi:
Spese militari: 23 miliardi di euro nel 2011.
Guerra in Afghanistan: oltre 760 milioni in un anno.
Acquisto degli F-35: 15 miliardi nei prossimi anni.
Parata militare del 2 giugno: 10 milioni di euro nel 2011.

Le segnaliamo questi sprechi.

Cordialmente”

0 Comments

  1. carlo

    macchine blu vanno ridotte del 70% – deputati e senatori: bastano 400 – ai partiti
    non più finanziamenti – stipendi governanti tutti ridotti del 50% con eliminazione privilegi durante e post legislatura.

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *