Rondelli per le Piagge, che serata!

image_pdfimage_print
Alessandro Santoro e Bobo Rondelli

«C’è una scatola che gira, se non ci mettete i soldi si smette di suonare! Questo brano per esempio costava 2 euro…. ». Così Bobo Rondelli ha ricordato l’obiettivo della serata CriticalGAS, che sabato scorso ha visto alle Piagge un centro sociale stracolmo di gente per il gran finale della giornata.
Rondelli e gli ottimi musicisti di Orchestrino si sono esibiti per un’ottima causa, il finanziamento delle attività destinate a bambini e ragazzi, fra le quali “L’isola che non c’è“, di cui abbiamo parlato pochi giorni fa.
Forse l’impianto non era perfetto e le luci non troppo adeguate – «Nemmeno a Kabul hanno una sala così!» – ma il pubblico presente di certo non ci ha fatto caso, trascinato dal talento di Bobo e dalla musica dell’Orchestrino.
Applausi per tutti dunque, soprattutto per il GASP, gruppo acquisto solidale delle Piagge, che ha organizzato la giornata e ha saputo attirare tante persone nuove verso una realtà che davvero “merita un viaggio”.

0 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *