12 dicembre 2018

Riace, Grosseto, Milano

image_pdfimage_print

Uno dei progetti finanziati da Banca Etica è quello portato avanti dall’associazione Città Futura a Riace. Questo paese si è svuotato della popolazione locale ed ha accolto un gruppo di kurdi sbarcati sulla costa calabrese. L’idea di Città futura era realizzare una struttura turistica così da rivitalizzare il paese, creare lavoro, favorire il turimo intelligente e l’integrazione tra kurdi e paesani. Grazie ad un’azione di autofinanziamento ed al credito ricevuto da Banca Popolare Etica, sono state recuperate e ristrutturate per uso turistico una decina di case (per un totale complessivo di circa 50 posti letto). Inoltre sono stati attivati un laboratorio tessile per recuperare le tecniche di tessitura tradizionali e un luogo di ristorazione che permetta il miglioramento dell’offerta turistica. A Riace negli ultimi tempi l’unica bambina nata è kurda e si chiama Elin.
In Toscana tra le altre realtà ha potuto avvantaggiarsi del sostegno di Banca Etica la cooperativa agricola Eughenia, che in provincia di Grosseto ha dato vita a un progetto integrato di agricoltura biologica, attività sociali (con inserimento lavorativo di persone disabili o con problemi psicologici), formazione e nuove tecnologie.
A Milano dopo tanti rifiuti ha trovato lo sportello giusto la cooperativa Dar Casa. Questa onlusha lo scopo di procurare una casa per gli immigrati (e anche per gli italiani) in regola con la legge e che hanno un lavoro, prendendo in affitto da enti pubblici alloggi da ristrutturare, eseguendo i lavori necessari e affittandoli a prezzo contenuto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *