Publiacqua prosciuga il Mugello

image_pdfimage_print

Invece di pagare il debito di un milione di euro che deve al Comune di Borgo San Lorenzo per l’affitto della rete idrica che gestisce, Publiacqua – che ha tra i soci il Comune stesso – pretende 31 milioni da tutti i Comuni dell’Ato a conguaglio dei mancati ricavi, dovuti al fatto che si è consumata meno acqua. Non solo, per il futuro pagherà canoni minori, e rateizzerà il debito contratto finora senza pagare un centesimo di interesse. Questo si somma a tutti gli aumenti sulla tariffa effettuati nell’ultimo anno, dal 14 a oltre il 21%. Ma è stato davvero un buon affare, privatizzare la gestione dell’acqua? Le cifre parlano chiaro…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *