21 settembre 2018

Prossima stazione: Piagge

image_pdfimage_print

Sono iniziati proprio in questi giorni i lavori per la costruzione di una stazione ferroviaria alle Piagge. In realtà non si tratterà di una vera e propria stazione ma di una fermata, che sorgerà di fronte all’ingresso della Coop. Della progettazione è stata incaricata l’Italferr, che si occuperà anche della realizzazione. Secondo quanto stabilito inizialmente la fermata dovrebbe essere pronta entro il 2003, ma vari ritardi, in particolare legati ad un’area esterna che era stata inizialmente segnalata come inquinata, faranno slittare la conclusione dei lavori all’inizio del 2004. Entro tale data è prevista anche la riattivazione della stazione di S. Donnino attualmente in disuso e dovrebbe entrare in funzione la fermata di Perfetti Ricasoli. La fermata delle Piagge infatti rientra negli accordi tra Regione, Governo e TAV (quest’ultima gestisce la costruzione delle opere pubbliche tramite vari consorzi) relativi al pacchetto alta-velocità che interesserà la città di Firenze e i collegamenti con Bologna. Si tratta di un progetto davvero imponente che preoccupa non poco gli ambientalisti a causa delle disastrose ricadute che l’alta velocità, in particolare nella tratta Firenze-Bologna, ha avuto e rischia di avere sul territorio (una su tutte la distruzione delle sorgenti nella zona del Mugello). Il termine previsto per i lavori di prima fase, funzionali all’entrata in esercizio in superficie delle linee veloci, è fissato per il 2007. In particolare i lavori sul nodo fiorentino comprendono il passante sotterraneo lungo 7 km che attraverserà la città da Campo di Marte per riuscire poi nei pressi della zona di Rifredi e sarà accessibile dalla nuova stazione, anch’essa sotterranea, che sorgerà in zona Belfiore, e del cui progetto si occupa l’architetto Norman Foster. Questo permetterà di liberare alcuni binari in superficie che saranno utilizzati per il trasporto metropolitano. Sarà realizzata inoltre anche una nuova stazione alle Cure e un transit point nella zona dell’aeroporto di Peretola. Per quanto riguarda i trasporti metropolitani, l’altra opera strategica prevista è il collegamento tra l’aeroporto e il centro della città attraverso la linea 2 della tranvia, che dopo aver transitato nella zona di Novoli entrerà nell’area della nuova stazione uscendo in corrispondenza del binario numero 1 a S. M. Novella. Per la fermata delle Piagge la Regione metterà circa 500.000 euro, mentre in totale saranno destinati 2,32 milioni di euro alla realizzazione delle fermate ferroviarie delle Piagge e di Peretola, al miglioramento della stazione di Castello e al “transit point” nella zona dell’aeroporto. La fermata delle Piagge fa parte della tratta Firenze-Pisa, ma per ora il programma di esercizio (quanti treni passeranno, in che orari,…) non è stato stabilito. Inoltre potrebbero esserci problemi di fondi (smentiti però dalla Rete Ferroviaria Italiana RFI) perché nel pacchetto dell’alta velocità rientrano solo i soldi per le infrastrutture, mentre ne sono esclusi quelli per i servizi: dei due aspetti infatti si occupano altrettante distinte società che fanno capo alla Fs holding.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *