Professori in corteo in difesa della democrazia

image_pdfimage_print

Citando il filosofo francese, un gruppo di professori universitari ha promosso un appello a difesa della democrazia messa in pericolo dagli attacchi del governo. Hanno risposto in 12.000.
La manifestazione del 24 gennaio ha riscosso un grande successo. Promossa da alcuni docenti dell’università di Firenze, preoccupati per l’insistente attacco perpetrato dal Governo ai danni della magistratura italiana e della sua autonomia, l’iniziativa ha raccolto la partecipazione di una ampia fetta della società civile fiorentina. Ad affollare Piazza San Firenze nel presidio davanti al Tribunale un popolo eterogeneo di professori, studenti, associazioni, il Social Forum e la Rete di Lilliput, ma anche e soprattutto tanta gente comune. Il successo di adesioni alla manifestazione lancia un chiaro segnale della preoccupazione di molti, non solo dei magistrati, per le sorti del corpo giudiziario e dell’Italia stessa.
Nonostante la pioggia di critiche della destra cittadina (e la pioggia battente che ha accompagnato tutto il corteo..), la partecipazione è rimasta circoscritta ai soli ambienti universitari, smentendo chi accusava i professori di voler trasformare l’ateneo in un campo di lotta politica. Una riprova di quanto il futuro della democrazia sia interesse di tutti, senza distinzioni culturali né sociali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *