14 novembre 2018

Porta a porta a Peretola

image_pdfimage_print

Comincia dai 3.600 abitanti del borgo di Peretola la raccolta dei rifiuti “porta a porta” di Firenze. Un progetto che ha l’obiettivo di raggiungere almeno il 50% di differenziazione, qui dove oggi si raggiunge solo il 3,18%.
A partire dal mese di settembre alle famiglie di Peretola verranno distribuiti tre sacchi di colore diverso per raccogliere separatamente i rifiuti: uno marrone da 20 litri per il materiale organico, uno giallo da 70 litri per carta e cartone e uno grigio da 35 litri per l’indifferenziato. E poi una nuova borsa in plastica per separare il vetro, la plastica, le lattine ed il tetra pack, gli unici materiali che andranno ancora gettati nelle campane azzurre, che nell’area interessata raddoppieranno, passando da 7 a 14.
La raccolta degli altri rifiuti sarà effettuata a domicilio dagli addetti del Quadrifoglio dal lunedì al sabato, nella fascia oraria compresa fra le 7,30 e le 9,30 con una frequenza di tre volte a settimana per organico e indifferenziato e di due volte a settimana per carta e cartone.
Alle attività nel settore della ristorazione operanti nella zona sarà invece consegnato in comodato gratuito un bidoncino da 120 o 240 litri. L’investimento necessario ad istituire questo tipo di raccolta non è stato indifferente – 38.000 euro in più – ma la spesa sarà però compensata dalla diminuzione dei costi di smaltimento.
Il sistema sarà presto esteso anche ai 5.750 abitanti dell’area ex-Fiat di Novoli. Resta ancora oscuro il ruolo che avranno i cosiddetti “ispettori ambientali”, che saranno incaricati di controllare il rispetto delle modalità delle raccolte differenziate.
Spiegazioni dettagliate e consigli gireranno su un pulmino informativo di Quadrifoglio chiamato “Il Viaggio dei Rifiuti”, ma si potranno anche ottenere chiamando l’apposito numero verde 800 330011 o consultando il sito www.quadrifoglio.org.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *