24 settembre 2018

Poggio Secco verso lo sgombero. Il Movimento: un'occupazione fallimentare

image_pdfimage_print

in questi giorni, forse domani mattina, l’ex Ospedale di Poggio Secco in Via Incontri sarà sgomberato, come deciso dalle ultime riunioni del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. All’interno dell’ex Ospedale vivono, ancora, quasi 200 uomini, donne e bambini.
Anticipiamo la notizia perchè certi del “massacro mediatico” a cui saremo sottoposti e invitiamo gli operatori dei “media” ad attenersi a quanto riportato in questo Comunicato:

1) Da circa sei anni il Movimento di Lotta per la Casa non è PRESENTE politicamente e umanamente all’interno dell’OCCUPAZIONE, questo per un insieme di concause che HANNO DETERMINATO una aperta ferita tra la Comunità occupante e il Movimento stesso. Tra le cause scatenanti la rottura citiamo l’aperta violazione di una serie di REGOLE che sono alla base del principio di correttezza e di sano equilibrio delle convivenze;
*La devastazione del PARCO e l’esponenziale crescita di una vera e propria DISCARICA che circonda l’occupazione stessa, con rischi devastanti per la salute di famiglie e i bambini…
*La mancanza di un controllo sistematico della Comunità esistente, con il rischio PALESE di forme indotte di micro-criminalità e addirittura pratiche di assegnazione improprie degli alloggi medesimi…
*L’assenza sempre più manifesta delle persone che compongono l’occupazione alle iniziative di solidarietà, di lotta per la rivendicazione del diritto alla casa, di uguaglianza sociale, che il movimento ha portato avanti nel corso degli anni, e in modo esponenziale soparatutto nell’ultimo anno.

2) Detto questo, una manciata di famiglie e singoli/e ha continuato a intessere rapporti sociali con il movimento stesso. GLI STESSI NUCLEI FAMILIARI HANNO PRODOTTO UN SERENO PERCORSO DI AUTOCRITICA sull’andamento dell’occupazione stessa, una autocritica tardiva che ha portato , se non altro, all’allontanamento di alcuni soggetti dall’occupazione nel corso degli ultimi mesi…

3)Una delegazione del movimento ha partecipato, perchè richiesto dagli occupanti, alle ultime assemblee dell’occupazione. Delegazione che ha RIBADITO la propria contrarietà alla difesa del luogo, e il fallimento dell’esperienza vissuta negli anni.

4) L’intera ASSEMBLEA DELLA COMUNITA’ occupante ha stabilito la RESA della struttura condizionata dal mantenimento nei probabili LUOGHI E STRUTUTRE predisposte all’accoglienza dell’INTEGRITA’ dei NUCLEI FAMILIARI e delle coppie esistenti all’interno dell’occupazione, se questa condizione, minima, viene meno, viene meno il RILASCIO della struttura.

Per il resto non siamo scevri da qualsivoglia critica, riconosciamo gli errori, e andiamo avanti lo stesso. Di Poggio Secco ci ricorderemo dello schiamazzo continuo prodotto dallo sciame di bambini esistenti, del rumore assordante della musica…ma anche della discarica…e delle troppe cose andate male che hanno portato al TOTALE FALLIMENTO DELL’ESPERIENZA.

IL MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA DI FIRENZE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *