Per un’Ataf che funzioni

image_pdfimage_print

Autobus regolari fino alle 21.30 invece che fino alle 19.30, anche se solo sulle maggiori linee che attraversano il centro e che in genere sono più affollate (1, 6, 17, 20, 22, 23). Inoltre da marzo è possibile acquistare, anche di giorno e direttamente dall’autista, il biglietto a bordo ad un costo maggiorato di 50 centesimi. Nessuna scusa potrà essere quindi escogitata per evitare di pagare la corsa. Un’interessante iniziativa per scoraggiare i ‘portoghesi’ e per consolidare le casse dell’azienda di trasporto pubblico ed evitare il suo fallimento e, soprattutto, la svendita ai privati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *