17 novembre 2018

Per Firenze città etica, un appello

image_pdfimage_print

“Firenze è un bene comune, di tutti coloro che ci vivono, ci lavorano e la amano”. Questo e altro si legge nell’appello “Per Firenze, città etica” scritto e lanciato da un gruppo di persone a vario titolo attive in città – citiamo ad esempio Paul Ginsborg, Mara Baronti, Enzo Mazzi, Alessandro Margara, Luisa Petrucci. Mentre l’inchiesta su Castello continua a provocare sdegno e sussulti politici, i firmatari scrivono “Può darsi non ci sia niente di “penalmente rilevante” (…) Però non si può continuare in questo modo (…) I protagonisti delle intercettazioni (…) sono fuori da quella dimensione etica del fare politica che dovrebbe essere alla base di una gestione amministrativa trasparente e condivisa della cosa pubblica (…) Si tratta di cambiare radicalmente la grammatica della politica (…) Chiediamo alla città, al suo corpo sociale, ai suoi cittadini, alle sue associazioni e alla sua classe politica una reazione, un gesto d’indignazione profonda, una volontà di rinascita”.
Per leggere l’appello per intero e per firmarlo, http://firmiamo.it/perfirenzecittaetica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *