Parole precarie

image_pdfimage_print

Il libro è una raccolta di interviste-verità a 14 lavoratori che in comune hanno il fatto di non avere un contratto a tempo indeterminato, ovvero di avere così certificato in qualche modo il loro status di “precari”.
Le interviste, uscite prima su ‘Liberazione’ e precedute ciascuna da una prefazione a cura dell’autore, sono ben condotte e, senza forzature, fanno emergere in tutta la sua gravità psicologica e materiale lo stato di precariato che riguarda tutti i lavoratori intervistati.

Le prefazioni sono ricche di citazioni, tanto che una delle cose più interessanti del libro è la bibliografia finale, da staccare e conservare.
A queste citazioni ne aggiungiamo una noi, dal film di Chan-Wook “Sympathy for Mr. Vengeance” “è quello il bastardo che ti ha licenziato? Ah, che figlio di puttana, quella macchina equivale a dieci anni del tuo stipendio! Ecco perché bisogna fare una rivoluzione, per mettere fine a questo schifo”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *