13 novembre 2018

Parchi pubblici addio

image_pdfimage_print

Appartamenti di lusso ai piedi delle colline di Fiesole, circondati da un grande parco. È quanto prevede il progetto di ristrutturazione dell’ex ospedale Il Salviatino, venduto dalla ASL ad un’immobiliare privata per 5,7 milioni di euro. L’edificio, lasciato per anni in stato di abbandono, con l’eccezione di qualche temporanea occupazione abusiva, era una clinica dedicata all’infanzia e alla maternità. Adesso il complesso verrà completamente riorganizzato e diviso in una ventina di appartamenti “di massima esclusività”, ognuno con doppio garage interrato. Anche per il parco, vincolato dalla Sovrintendenza alle Belle Arti, è prevista una delicata operazione di restauro e ripristino del verde, ma non mancheranno interventi nuovi per creare aree attrezzate ad uso esclusivo dei residenti. In altre parole, il giardino, bene culturale riconosciuto, sarà chiuso ai normali cittadini che potranno vederlo solo attraverso le sbarre del cancello.
Questo mentre si procede con l’erosione di un altro importante spazio pubblico, il Parco delle Cascine, dove l’edificio della Facoltà di Agraria passa dalla proprietà comunale a quella del Demanio. Lo stabile dovrebbe ospitare la nuova sede del comando della Guardia di Finanza, con inevitabile ‘militarizzazione’ del territorio circostante (recinzioni, divieti, ecc.) e sembra del tutto in contrasto col programma ‘Grandi Cascine’ indirizzato alla creazione di un parco fluviale metropolitano esteso fino alla riva opposta dell’Argingrosso. L’operazione costerà al Comune, cioè ai cittadini, 17 milioni di euro, che servono alla costruzione di una nuova sede per Agraria, prevista nella ex caserma Quarleri a Sesto Fiorentino.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *