Ostaggi per legge

image_pdfimage_print

M. : “Sono qui in Italia con mio marito ma abbiamo dovuto fare la richiesta del permesso di soggiorno separatamente. Tutti e due facciamo i ‘badanti’ ma presso famiglie diverse e quindi con residenze diverse. Non sappiamo a che punto siano le nostre domande di regolarizzazione né se saranno accettate entrambe. In Romania sono rimasti i nostri figli e non possiamo nemmeno andarli a trovare perché altrimenti non potremmo più rientrare in Italia. è un anno che non li vedo.”
S.K.:” Sono in Italia da nove anni, da quando avevo 16 anni. Ormai la mia vita è qui, non in Cina dove non ho più nessuno. Non ho capito bene perché non mi è stato rinnovato il permesso di soggiorno. Dovrei far ricorso ma non riesco a pagare gli avvocati adesso che non posso lavorare regolarmente. E poi ho paura a presentarmi in tribunale perché so che ti mettono su un aereo e ti mandano via per sempre. Per adesso sono tornata clandestina.”
P. : “Il mio datore di lavoro toglie dalla mia busta paga i soldi per la ‘regolarizzazione’. Dovrebbe pagarla lui. Ho fatto domanda per poter cambiare lavoro, ma per ora non è stata accolta. E se lascio questo rischio di essere rimandato a ‘casa’. Quindi pago io e aspetto.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *