"Non ci resta che la TV". Un anno senza biblioteca all'Isolotto

image_pdfimage_print

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Martedì 29 settembre sarà passato un anno dalla chiusura della biblioteca dell’Isolotto. Un anno dalla promessa di una prossima apertura (promessa per il dicembre scorso) che lentamente si è trasformata in una chiusura a tempo indeterminato visto che nessuno sa quando riaprirà almeno la nuova biblioteca.
Possiamo anche ammettere (fino ad un certo punto) che le cause del ritardo potrebbero non essere del Quartiere, ma da quello che si riesce a capire da qualche intervista e domanda, le mancanze e i difetti della nuova struttura sono talmente evidenti e grossolani che non potrebbero passare inosservati neanche al più sprovveduto osservatore.
Nonostante questo è stata decisa la chiusura della biblioteca del viale dei Pini, alla fine di settembre 2008, con la prospettiva di aprire la nuova nel dicembre 2008, scelta che alla luce dei fatti si è dimostrata fallimentare e che fa sembrare impossibile che non si potesse sapere.

Il risultato è che da un anno i cittadini del quartiere 4 sono costretti a rinunciare al servizio bibliotecario o a rivolgersi a strutture al di fuori del quartiere stesso o addirittura presso i Comuni limitrofi, nonostante il servizio minimo del bibliobus.
Come cittadini auspichiamo che la nuova struttura apra al più presto,  e che la vecchia biblioteca del viale dei Pini possa riaprire senza indugiare oltre, anche facendo prendere in carico le due strutture direttamente all’Assessorato alla Cultura.
Intanto, per abituare i cittadini-lettori residenti nei pressi della vecchia biblioteca alla sua chiusura, il bibliobus non si fermerà più nelle sue vicinanze (se si eccettua l’orario mattutino del martedì): un motivo in più per “ringraziare” amaramente chi ha spento un importante luogo di socializzazione e cultura nel Quartiere.
Non ci resta che la televisione.
Un gruppo di cittadini del quartiere dell’Isolotto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *