Nokia presenta il caricabatterie a pedali destinato ai mercati emergenti

image_pdfimage_print
Nokia presenta il caricabatterie a pedali
Il Bicycle Charger Kit permette di ricaricare il telefonino pedalando. Destinato ai mercati emergenti ma non solo.
[ZEUS News – www.zeusnews.com – 04-06-2010]
Nokia Bicycle Charger Kit caricabatterie pedali
Il prototipo del latptop XO – quello del progetto OLPC di Nicholas Negroponte, che ora si avvia alla sua terza versione – aveva una manovella: pensato per i Paesi più poveri, dal caricabatterie DC-14 e da una dinamo, cui collegare il caricabatterie stesso.
Pensata per quei Paesi dove lo spostamento sulle due ruote è diffuso, mentre invece è più difficile l’accesso alla rete elettrica, la trovata di Nokia consente dunque di ricaricare il telefonino pedalando; la ricarica si avvia quando si supera la velocità di 6 km/h (e la ferma al di sopra dei 50 km/h), raggiungendo l’efficienza di un caricabatterie normale se ci si sposta a 12 km/h
Pedalando per soli 10 minuti – assicura Nokia – si ottiene energia sufficiente per una conversazione di 28 minuti, oppure per tenere il cellulare in standby per 37 ore.
Chi dispone di un telefonino con presa mini-Usb può utilizzare l’apposito adattatore. Il debutto del Bicycle Charger Kit è atteso entro la fine dell’anno nei mercati emergenti a 15 euro; successivamente dovrebbe arrivare anche negli altri Paesi, ma probabilmente a un prezzo più alto.

Fonte: ZEUS News – www.zeusnews.com

Il prototipo del latptop XO – quello del progetto OLPC di Nicholas Negroponte, che ora si avvia alla sua terza versione – aveva una manovella: pensato per i Paesi più poveri, doveva permettere ai portatili di funzionare anche lontano dalle prese di corrente.

Su un principio analogo si base il Bicycle Charger Kit creato da Nokia per la ricarica di tutti i cellulari dell’azienda finlandese dotati di jack da 2 millimetri.

Il Kit è costituito da un alloggiamento (il Phone Holder CR-124) che permette di fissare il cellulare alla propria bicicletta, dal caricabatterie DC-14 e da una dinamo, cui collegare il caricabatterie stesso.

Pensata per quei Paesi dove lo spostamento sulle due ruote è diffuso, mentre invece è più difficile l’accesso alla rete elettrica, la trovata di Nokia consente dunque di ricaricare il telefonino pedalando; la ricarica si avvia quando si supera la velocità di 6 km/h (e la ferma al di sopra dei 50 km/h), raggiungendo l’efficienza di un caricabatterie normale se ci si sposta a 12 km/h.

Pedalando per soli 10 minuti – assicura Nokia – si ottiene energia sufficiente per una conversazione di 28 minuti, oppure per tenere il cellulare in standby per 37 ore.

Chi dispone di un telefonino con presa mini-Usb può utilizzare l’apposito adattatore. Il debutto del Bicycle Charger Kit è atteso entro la fine dell’anno nei mercati emergenti a 15 euro; successivamente dovrebbe arrivare anche negli altri Paesi, ma probabilmente a un prezzo più alto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *