13 novembre 2018

"Noi siamo qui", il documentario che racconta la Comunità delle #Piagge – VIDEO

image_pdfimage_print

a fianco, i desideri da realizzare. Alle Piagge si vive così, in bilico perenne tra vecchi problemi e nuove speranze, che hanno il volto pulito di tanti bambini e ragazzi, di ogni parte del mondo.

E sono proprio loro, i ragazzi delle Piagge, i protagonisti del video Noi siamo qui – realizzato dal gruppo Ragazzi in cammino sotto la guida di Luca Galassi e con il montaggio di Claudia Pozzoli -, pensato per raccontare il quartiere andando oltre ogni cliché (definito spesso “ghetto” o “quartiere-dormitorio”), e mostrare con quanta voglia e tenacia ogni giorno cerchino il riscatto, o per dirla alla De André, provino a “correggere la fortuna”, che non li ha fatti nascere altrove. Ma una comunità l’hanno trovata comunque: “Siamo di diverso sangue, di diverso colore, ma siamo tutti una famiglia”, commenta Patrick all’inizio del video. La loro seconda casa è il centro sociale “Il Pozzo” e i suoi numerosi laboratori, sorti sotto la guida di quel prete di periferia, cultore di don Milani, che è Alessandro Santoro.

>>> Continua a leggere dopo il video “Noi siamo qui”

[youtube]l51upkycxgQ[/youtube]

Nato nel 1997, il centro sociale il Pozzo è infatti, e vuole essere, un luogo aperto a tutti, “un posto dove non ci vuole una tessera per entrare un luogo di tutti, libero, e rispettoso degli altri”. Ma dove soprattutto s’impara. Al Doposcuola si studia, si fanno i compiti e si insegna l’italiano a chi viene dall’Albania, India, o dall’Africa. Al “Bricolandia” invece ci sono anche gli adulti, come Licia e Adriano, che disfano le cose trovate per strada per farne perline colorate, o Alessio che dai tappi di sughero riesce a fare un tappeto. Ma c’è anche l’officina delle bici, dove si riparano quelle vecchie e abbandonate per rivenderle a prezzi molto popolari, la bottega “Equazione” che vende i prodotti locali ed equo-solidali, una casa editrice e uno spazio gioco per i bambini più piccoli.

“Con questo video vogliamo non solo far conoscere questa parte di Firenze sconosciuta agli stessi fiorentini, o comunque etichettata in modo negativo – spiega Felicita, volontaria da più di 10 anni al centro sociale – ma anche insegnare a questi ragazzi, spesso molto poco fortunati, un modo sia per relazionarsi con gli altri sia per scoprirsi, e capirsi. È una specie – sintetizza – di percorso spirituale, con uno sguardo rivolto al sociale”. E due di loro, Demian ed Edoardo, 13 anni, hanno persino messo in musica le loro emozioni, in una canzone rap ambientata nel loro quartiere, “Ed eccomi alle Piagge”, scritta nel pieno stile gangsta. Che ci ricorda che non ha importanza dove si nasce, ma quello che riusciamo a diventare.

Al documentario Noi siamo qui hanno preso parte Vittoria, Morgana, Lorenzo, Edoardo, Patrick, Selene, Alessio, Licia, Adriano, Burim, Demian, Pranay, Viola, Elia, Caterina, Lucas, Jasmine, Bai, Alessia, Marta, Asha e di Felicita, Catia, Perla, Sara, Alfonso, Rossano, Gianna, Maria, Alessandro e tutti gli altri che vedrete 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *