0 Comments

  1. Tommaso Mantovani

    La politica ha sempre avuto le cdaratteristiche del marketing, come dimostrano clientele, sponsores e lobbies…quel che è peggio è che lo sta diventando anche la scuola: i ragazzi e i genitori sono la "utenza", i clienti…Quando escono hanno una bella certificazione delle "competenze" (= know how delle aziende?) e il cliente "ha sempre ragione". I presidi si chiamano "manager scolastici" e l'istruzione è considerato semplicemente un "servizio". E i professori? Erogatori di voti o di intrattenimento…

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *