17 dicembre 2018

No all'invasione delle slot machines. Assemblea pubblica alle Piagge sulle sale da gioco. Il 29 aprile al Q5

image_pdfimage_print

Cantieri solidali e l’Altracittà vi invitano:

Venerdì 29 aprile, a Villa Pallini sede del Quartiere 5 in via Baracca 150/p, dalle 17.30 alle 19.30
No all’invasione delle slot machines. Assemblea pubblica sulle sale da gioco
I rischi tra dipendenza e alienazione. Il ruolo delle istituzioni e dei cittadini.

Con:
Gioacchino Scelfo, medico del Sert di Firenze, tra i pionieri della cura del Gioco d’Azzardo Patologico
Adriana Alberici, consigliera al Quartiere 5 di perUnaltracittà/Cantieri solidali
Un esponente dei Giocatori Anonimi
Un esponente del Comitato di via Stuparich
Un esponente dei Cantieri Solidali
Un giocatore delle Piagge

Coordina l’incontro Cecilia Stefani, direttore dell’Altracittà

Per saperne di più

Dal sito del giornale l’Altracittà
– Com’è triste questo gioco: le nuove dipendenze e l’ipocrisia dello Stato – http://bit.ly/gDrbsc
– Azzardo pesante: oltre 50 miliardi di euro bruciati in un anno – http://bit.ly/eDgqx9
– Videogiochi d’azzardo, il Comune stringe ma non troppo. Alle Piagge già più di 100 slot machine – http://bit.ly/gEZ2aO
– Videopoker e slot machine, dal Comune nuova disciplina per arginare la dipendenza – http://bit.ly/hwMvAL

Dal sito della lista perUnaltracittà
– Sala giochi a Peretola, Alberici: «Del tutto inopportuna e sgradita ai residenti» – http://bit.ly/hwMvAL
– Regolamento Sale giochi. Soddisfazione per impostazione generale e per emendamento accolto – http://bit.ly/gG70MO
– Sale giochi. Ok su distanze il regolamento, ma non basta – http://bit.ly/ibWDFb

***

Comunità delle Piagge, perUnaltracittà,
l’Altracittà, Cantieri solidali e Democrazia Km Zero

vi ricordano inoltre l’appuntamento serale

Venerdì 29 aprile alle ore 20.00, al Centro sociale il Pozzo di via Lombardia alle Piagge (FI)
A Cena con Democrazia Km Zero, ripartire dal basso per invertire la rotta
Con Pierluigi Sullo, Anna Pizzo, Alessio Ciacci, Alessandro Santoro e Ornella De Zordo

Buon cibo, buona compagnia, presentazione del libro «Calendario della fine del mondo» con letture accompagnate dalle musiche di Paolo e Susanna
Prenotatevi subito online al costo di 15 euro a persona alla pagina http://www.altracitta.org/prenota-la-cena o telefonate ore ufficio allo 055/601790

Durante la serata sarà presentato «Calendario della fine del mondo» il primo libro edito da DKmZero, un testo che spiega – fornendo cifre, dati, circostanze, nomi di protagonisti, racconti, date di «scadenza» – come l’Isola di Pasqua, chiamata dai suoi abitanti Rapa Nui, sia in piccolo un esempio per tutto il pianeta. Di noi umani rischiano di restare grandi monumenti, come le gigantesche ed enigmatiche statue che da quell’isola scrutano l’oceano, mentre l’umanità sarà costretta a prendere congedo dalla sua Terra. Perché quel che Serge Latouche chiama «economia della crescita infinita», vale a dire del consumo senza freni, sta letteralmente divorando il solo pianeta di cui disponiamo. Ogni bene essenziale, dal petrolio all’acqua, dal suolo edificabile al mare, dallo spazio per nuove automobili alla biodiversità, ha una data di scadenza, proprio come lo yogurt che trovate sugli scaffali del supermercato. Solo che, una volta «scaduto» l’equilibrio climatico, ad esempio, non ci si potrà rifornire in un altro supermercato.

[Per conoscere la rete nazionale Democrazia Km Zero, nata alle Piagge nell’ottobre 2009, visita il sito www.democraziakmzero.org]

Anna Pizzo, Pierluigi Sullo e Anna Pacilli hanno curato il libro. Vi hanno scritto Serge Latouche (l’introduzione), Riccardo Petrella e Tommaso Fattori (l’acqua), Gianni Tamino (la crisi della biodiversità), Antonio Onorati (l’agricoltura), Roberto Musacchio (L’Europa e il clima), Mario Agostinelli (il nucleare), Andrea Masullo (l’automobile), Gianfranco Bologna (l’impronta ecologica), Eva Alessi (la chimica), Giorgio Nebbia (il consumo del pianeta), Daniele Barbieri (la fine del mondo nell’immaginario), Alessio Ciacci (i rifiuti), Federica Barbera e Sebastiano Venneri (il mare), Rossella Marchini e Antonello Sotgia (il suolo urbano), Claudio Della Volpe (il picco del petrolio), Guido Viale (la dittatura dell’ignoranza), Luca Tornatore (la crisi climatica), Marinella Correggia (la deforestazione). Il libro è corredato da grafici e mappe. Alla rete DKm0 (www.democraziakmzero.org) andrà per intero il ricavato del libro e della cena.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *