Meno bombe, più cervello

image_pdfimage_print

Noi, come parte della società civile italiana, vi invitiamo a ripensare le vostre posizioni sulla sottoscrizione del protocollo di Kyoto perché lesive del benessere comune”. È quanto si legge nell’appello rivolto al presidente Bush e consegnato al console statunitense da un gruppo di consiglieri comunali di Firenze. I consiglieri hanno indossato le tute gialle di Legambiente e si sono recati in bicicletta presso il consolato Usa per recapitare l’appello. “Le affermazioni secondo le quali è meglio investire in tecnologia pulita e su riduzioni volontarie piuttosto che su quanto stabilito dal protocollo di Kyoto sono a dir poco imbarazzanti – si legge nell’appello – se poste a confronto con i vostri investimenti in attività belliche”. A capeggiare la spedizione il presidente del consiglio comunale Eros Cruccolini. La protesta è proseguita poi sotto la prefettura di Firenze per sensibilizzare il governo italiano e incentivarlo a compiere azioni forti in questo settore. Nonostante abbia ratificato il protocollo, l’Italia ha visto infatti incrementare di circa il 10% le emissioni di gas serra nel periodo tra il 1990 e il 2003.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *