Meno aborti in Toscana

image_pdfimage_print

  • ma non per le donne straniere. I dati del 2007 sull’interruzione volontaria di gravidanza testimoniano il buon risultato delle politiche regionali di prevenzione ed educazione alla procreazione responsabile: 520 aborti in meno significa un calo totale di quasi il 6%, ma per le straniere si registra un lieve aumento, costante dal 2001 ad oggi. Nello stesso periodo il rapporto tra concepimenti e aborti diminuisce costantemente per le donne italiane – segno di un’aumentata consapevolezza nella sessualità – ma resta più o meno invariato per le donne straniere. Bisogna evidentemente ancora lavorare sull’informazione e sull’educazione rivolte alle immigrate, perché conoscano appieno i loro diritti e le possibilità offerte dal sistema sanitario regionale e nazionale in termini di contraccezione, gravidanza e maternità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *