MATTANZA Stasera al Puccini anteprima di The Summit, film documentario sul G8 di Genova

image_pdfimage_print

Pensavamo di sapere tutto sui giorni terribili del G8 di Genova: invece, a distanza di 10 anni dai fatti, raccogliendo con cura e pazienza centinaia di ore di materiale inedito e intervistando chi non aveva mai voluto rilasciare interviste, il documentario The Summit , stasera in anteprima nazionale al Puccini, ricostruisce alcune scomode verità.

Chi volle la violenza di Genova, chi costruì un clima «sudamericano» che influenzò gli anni successivi della storia d’Italia decretando il riflusso dei movimenti e delle tematiche no-global? Realizzato da Franco Fracassi e Massimo Lauria, presenti in sala, il film ha sconvolto pubblico e giuria al Festival di Berlino.

Teatro Puccini, v. delle Cascine, Firenze
Oggi, ore 21. 6 euro. 055/350645

“The Summit” di Franco Fracassi e Massimo Lauria è un documentario che racconta i  terribili giorni del G8 del 2001: “Genova è stata la battaglia finale tra lo scontro di due idee diverse di sviluppo del pianeta”, ha spiegato Fracassi al Festival di Berlino, autore recentemente di un altro documentario su Berlusconi, Le dame e il Cavaliere: “Su 35000 poliziotti, almeno 5000 erano agenti stranieri di cui 700 appartenevano all’Fbi ed erano lì per proteggere Bush. Quando si parlava dei black bloc infiltrati, si sono sempre prese in considerazione solo le forze dell’ordine italiane. Invece, dalle testimonianze che abbiamo raccolto tra gli infiltrati, parlavano tutti tedesco, francese, olandese, inglese ma non italiano”.

Le testimonianze raccolte in The summit, produzione indipendente low budget, sono scioccanti: “Abbiamo ascoltato molti manifestanti e tanti poliziotti che hanno accettato di parlare, anche in maniera critica dell’operato delle forze dell’ordine, compreso il responsabile dell’ordine pubblico a Genova Ansoino Andreassi, vice capo della Polizia, agenti dei Servizi Segreti internazionali e della Cia”. Dulcis in fundo i parlamentari del Copaco che avevano in mano documenti segreti sull’organizzazione della sicurezza a Genova: “Siamo entrati in possesso dei documenti della Questura, della Prefettura e dei Servizi Segreti italiani, che descrivevano nel dettaglio quello che sarebbe successo, ed erano tutti precedenti al G8. Molti di questi riportavano già la cronaca dei giorni a venire”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *