La casa agli italiani? E' già così

image_pdfimage_print

Chi sono i beneficiari delle case in affitto nella nostra regione? La recente indagine dell’Irpet ci offre una fotografia piuttosto chiara. Le case popolari sono assegnate per il 61, 1% a toscani, per il 31,3% a persone provenienti dal resto d’Italia, solo per il 7,6% a persone che vengono dall’estero. Anche per il contributo sull’affitto si rileva che il 70,5% è assegnato a toscani e italiani e il 29,5% a chi viene dall’estero. Sull’edilizia agevolata invece, abbiamo ancora la maggioranza pari al 75% delle risorse destinate a toscani, 22,5% a persone provenienti dal resto d’Italia e solo il 2,5% a chi viene dall’estero.

Dati che mettono in luce come “falso” il luogo comune secondo cui le case popolari sarebbero ormai ad esclusivo appannaggio degli “extracomunitari”.
Tutto questo mentre a Firenze l’emergenza abitativa rende sempre più difficile la situazione anche degli stranieri. Il comune e la polizia, come già annunciato nel numero scorso dell’Altracittà, hanno sgomberato i cittadini somali che avevano occupato lo stabile di via Pergolesi. Qui, in assenza di una
moderna legge sull’asilo nel nostro paese, i somali avevano trovato un tetto sotto cui ripararsi. “Le precarie condizioni igienicosanitarie” il motivo ufficiale dello sgombero. Una parte di loro ha occupato gli ex magazzini
del Meyer in via Luca Giordano. Altri sono stati sistemati in residenze cittadine, mentre i rimanenti si sono uniti alle altre occupazioni in atto in città.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *